Alto Contrasto Reimposta
Iscriviti Area Riservata
Menu
Menu
Stemma

Giovannini: il Mobility Manager diventa obbligatorio

Pubblicato il 28/04/2021
Pubblicato in: Articoli
Giovannini: il Mobility Manager diventa obbligatorio

"Questa settimana spero che sarà approvato da me e dal Ministro Cingolani il decreto che rende obbligatorio il mobility manager per le città oltre i 50.000 abitanti e per le imprese oltre i 100 addetti. Il decreto è pronto, spetterà agli enti locali attuarlo".

L’annuncio arriva questa mattina dal Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile, Enrico Giovannini. Intervenuto a un webinar del Consumers’ Forum sulla mobilità, Giovannini spiega come alla figura del Mobility Manager “spetterà capire come spalmare lo smart working lungo la settimana. É chiaro che se tutti fanno smart working il venerdì, negli altri giorni si crea intasamento”.

Secondo il Ministro, l’attuazione del suddetto provvedimento dovrà "coinvolgere tutti, perché senza coinvolgere tutti non si cambia la vita delle città, gli orari di lavoro e delle scuole”, aggiungendo che "il tema della flessibilità degli orari, in vista delle riaperture a settembre, deve coinvolgere tutti i soggetti locali". Per queste ragioni, Giovannini illustra di aver creato al Ministero "una consulta con imprese, sindacati e reti di cittadini". Nel PNRR inoltre sono stati inseriti fondi per "piattaforme digitali in grado di connettere i diversi sistemi di trasporto, per offrire ai cittadini servizi di mobilità integrati".

In conclusione, in relazione alle reti di trasporto regionali, i progetti rimasti fuori dal PNR faranno riferimento al Fondo Sviluppo e Coesione (Fsc). Tali risorse, secondo il Ministro, “possono essere usate per completare aspetti del Pnrr”; citando gli esempi dell'acquisto “di materiale rotabile in particolare al Sud e la realizzazione dell'ultimo miglio per connettere porti e aeroporti” alle grandi reti.

Utilità