Alto Contrasto Reimposta
Iscriviti Area Riservata
Menu
Menu
Stemma

QUESITI VARI

Pubblicato il 13/02/2015
Pubblicato in: L'esperto risponde

Problematiche afferenti l’applicazione del comma 4-bis dell’art. 31 del Testo Unico per l’Edilizia DPR 380/2001, introdotto dall’art. 17 comma 1, lettera q-bis, legge n. 164 del 2014.

4-bis. L'autorità competente, constatata l'inottemperanza (all’ingiunzione alla demolizione), irroga una sanzione amministrativa pecuniaria di importo compreso tra 2.000 euro e 20.000 euro, salva l'applicazione di altre misure e sanzioni previste da norme vigenti. La sanzione, in caso di abusi realizzati sulle aree e sugli edifici di cui al comma 2 dell'articolo 27, ivi comprese le aree soggette a rischio idrogeologico elevato o molto elevato, è sempre irrogata nella misura massima. La mancata o tardiva emanazione del provvedimento sanzionatorio, fatte salve le responsabilità penali, costituisce elemento di valutazione della performance individuale nonché di responsabilità disciplinare e amministrativo-contabile del dirigente e del funzionario inadempiente.

Quesito 1: Per l’irrogazione della sanzione amministrativa pecuniaria è indispensabile che sull’ordinanza di demolizione sia riportato che “in caso di inottemperanza sarà applicata la sanzione amministrativa pecuniaria di cui al comma 4-bis dell’art. 31 del DPR 380/2001”?

Quesito 2: Per l’irrogazione della sanzione amministrativa pecuniaria è indispensabile che il verbale di inottemperanza venga prima notificato all’interessato?

Quesito 3: Se pende ricorso presso il Giudice Amministrativo contro l’ordinanza di demolizione, la sanzione amministrativa può essere irrogata allo spirare del termine concesso per la demolizione? (ipotesi sospensiva SI o sospensiva NO).

Quesito 4: Quando il Giudice dell’Esecuzione (Penale) chiede l’accertamento al Comune in relazione ad una sentenza penale divenuta definitivamente esecutiva che prevede la demolizione dell’abuso - non ancora effettuato né spontaneamente dall’interessato né coattivamente dal Comune- per cui si verifica d’Ufficio nuovamente l’inottemperanza all’ingiunzione alla demolizione riferita ad ordinanza emessa anche diversi anni prima, la circostanza obbliga il Dirigente/Responsabile alla irrogazione della sanzione amministrativa pecuniaria?

Quesito 5: La sanzione amministrativa pecuniaria può essere irrogata per abusi edilizi per i quali si torna a verificare d’Ufficio l’inottemperanza alla demolizione riferita a ordinanze emesse in passato?

Quesito 6
: Chi (Ente/Organo) - salva l’applicazione dell’art. 16 pagamento in misura ridotta della L. 689/1981 - stabilisce la gradualità (tra minimo e massimo) dell’importo della sanzione amministrativa pecuniaria da applicare?

RISPOSTE

Per visualizzare il contenuto richiesto bisogna essere utenti registrati ed in regola con il tesseramento annuale.


Utilità