Alto Contrasto Reimposta
Iscriviti Area Riservata
Menu
Menu
Stemma

Nuovo Codice Appalti e Concessioni: la legge delega in GU

Pubblicato il 02/02/2016
Pubblicato in: Appalti

La nuova legge sugli appalti e le concessioni pubbliche entrerà in vigore dal 13 febbraio.

Due le possibilità per il Governo: doppio decreto legislativo per attuazione direttive Ue (entro il 18 aprile 2016) su concessioni e riordino complessivo in materia (entro il 31 luglio 2016) oppure unico d.lgs entro il 18/4.

È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 23 del 29.1.2016 la legge 28.1.2016 n. 11 recante "Deleghe al Governo per l'attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014, sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture".

La Riforma in dieci punti:

- rafforzamento del ruolo e dei poteri Anac

- revisione del sistema di qualificazione degli operatori economici

- abrogazione dell'incentivo del 2% per la progettazione svolta da tecnici della pubblica amministrazione

- aggiudicazione dei contratti con offerta migliore ma attenzione anche al ciclo di vita del progetto

- prezzo più basso da limitare

- limite al 20% per la possibilità di svolgere lavori, forniture e servizi in house da parte di concessionari

- basta contratti in deroga al codice

- limitazione delle varianti

- semplificazione e digitalizzazione delle procedure di gara

- obbligo di centrali di committenza per i comuni con oltre 100 mila euro di acquisto


Utilità