Alto Contrasto Reimposta
Iscriviti Area Riservata
Menu
Menu
Stemma

Formazione delle Commissioni di gara: il criterio della rotazione

Pubblicato il 20/12/2016
Pubblicato in: Appalti

I giudici del Consiglio di Stato con sentenza hanno evidenziato che affermare che ai fini della formazione delle Commissioni di gara, il criterio della rotazione nell'ambito di una rosa di candidati esterni, previsto dalla norma, non si ricolleghi direttamente al criterio dell'imparzialità dell'azione amministrativa sancito dall'art. 97 della Costituzione, evitando con la procedimentalizzazione in essa disciplinata che l'amministrazione aggiudicatrice effettui scelte connotate da eccessiva discrezionalità ovvero arbitrarie, non assicurando la trasparenza nella scelta al riguardo effettuata, si pone in contrasto con la chiara finalità che emerge dalla sua piana lettura.

Inoltre, a parere dei giudici di palazzo Spada nelle procedure concorsuali l'onere di impugnazione immediata riguarda le sole clausole che concernono i requisiti soggettivi di partecipazione, ovvero quelle che impediscono la stessa formulazione dell'offerta.


Utilità