Alto Contrasto Reimposta
Iscriviti Area Riservata
Menu
Menu
Stemma

CONSIGLIO DI STATO, ADUNANZA PLENARIA – sentenza 25 maggio 2016 n. 10

Pubblicato il 28/05/2016
Pubblicato in: Appalti

Regolarizzazione del DURC negativo.

Sulla giurisdizione in materia di durc e sulla possibilità o meno di regolarizzare eventuali inadempienze contributive nel corso della gara.

In materia di controversie aventi ad oggetto l’affidamento di pubblici lavori, servizi e forniture, rientra nella giurisdizione del giudice amministrativo la definizione dell’accertamento inerente alla regolarità del documento unico di regolarità contributiva, quale atto interno della fase procedimentale di verifica dei requisiti di ammissione dichiarati dal partecipante ad una gara; va tuttavia precisato che tale accertamento viene effettuato del giudizio relativo all’affidamento del contratto pubblico, in via incidentale, cioè con accertamento privo di efficacia di giudicato nel rapporto previdenziale.

Anche a seguito dell’entrata in vigore dell’art. 31, comma 8, D.L. 21 giugno 2013 n. 69, convertito dalla L. 9 agosto 2013, n. 98, non sono consentite regolarizzazioni postume della posizione previdenziale, dovendo l’impresa essere in regola con l’assolvimento degli obblighi previdenziali ed assistenziali fin dalla presentazione dell’offerta e conservare tale stato per tutta la durata della procedura di aggiudicazione e del rapporto con la Stazione appaltante, restando dunque irrilevante, un eventuale adempimento tardivo dell’obbligazione contributiva; va al riguardo ribadito che l’istituto dell’invito alla regolarizzazione (il c.d. preavviso di DURC negativo), già previsto dall’art. 7, comma 3, del D.M. 24 ottobre 2007 ed ora recepito a livello legislativo dall’art. 31, comma 8, D.L. 21 giugno 2013 n. 69, può operare solo nei rapporti tra impresa ed Ente previdenziale, ossia con riferimento al documento unico di regolarità contributiva chiesto dall’impresa e non anche al DURC richiesto dalla stazione appaltante per la verifica della veridicità dell’autodichiarazione resa ai sensi dell’art. 38 comma 1 lett. i) D.L.vo 12 aprile 2006 n. 163 ai fini della partecipazione alla gara d’appalto.

Ing. Franco Giuseppe Nappi

Responsabile dell’Ufficio Tecnico

IV Servizio del Comune di Comiziano (NA)


Utilità