Alto Contrasto Reimposta
Iscriviti Area Riservata
Menu
Menu
Stemma

ANAC: le gare gestite con ASMEL sono prive di legittimazione

Pubblicato il 26/05/2015
Pubblicato in: Pubblica Amministrazione

La Delibera n. 32 del 30 Aprile 2015 è destinata ad avere un grande impatto sulle Stazioni Appaltanti che si sono avvalse della società consortile Asmel per le proprie gare.

In sintesi, infatti, l'ANAC, all'esito dell'istruttoria sulla società consortile Asmel a r.l. quale centrale di committenza degli enti locali aderenti, ha deliberato:

  • che il Consorzio Asmez e la società consortile Asmel a r.l. non rispondono ai modelli organizzativi indicati dall'art. 33 comma 3-bis del d.lgs. 163/06, quali possibili sistemi di aggregazione degli appalti di enti locali, stante la presenza, seppur indiretta, di società private nella compagine consortile e l'operatività territoriale sostanzialmente illimitata di Asmel s.c.a.r.l. il cui statuto ammette adesioni successive di enti collocati su tutto il territorio nazionale;

  • che la società consortile Asmel a r.l. non può essere inclusa tra i soggetti aggregatori di cui all'art. 9 del d. l. n. 66/2014, né può considerarsi legittimata ad espletare attività di intermediazione negli acquisti pubblici;

  • che le gare poste in essere dalla società consortile Asmel sono prive del presupposto di legittimazione.

Si pongono ora diversi interrogativi sulla validità delle numerose gare di diversi enti locali, sparsi su tutto il territorio nazionale, commissionate alla società consortile.

Per accedere al testo integrale della delibera, clicchi qui.

 

Ufficio Consulenza
Mediagraphic Srl


Utilità