Alto Contrasto Reimposta
Iscriviti Area Riservata
Menu
Menu
Stemma

Il Rilascio Digitale dei Permessi Edilizi

Pubblicato il 28/10/2021
Il Rilascio Digitale dei Permessi Edilizi

Cosa si sta facendo e cosa fare per la costruzione di questo cruciale ponte tra pubblica amministrazione e industria edilizia.

 

La necessità della digitalizzazione della Pubblica Amministrazione italiana è un argomento che accompagna da anni la narrativa dello sviluppo del nostro paese, ma è divenuto oggi un mantra nel dibattito sociale a causa della nuova sensibilità digitale sviluppatasi durante l’emergenza COVID.

L’industria edilizia d’altro canto segnala da tempo il peso sempre meno sostenibile della burocrazia dell’iter approvativo di un progetto edilizio, specie se confrontato con i costi inferiori di alcuni paesi dell’Unione Europea, ed auspica ormai espressamente una soluzione digitale al problema. Dal canto suo l’Europa indica chiaramente che è necessario un maggiore controllo degli asset costruiti nei piani strategici Next Generation EU e Recovery plan. È un compito a cui non è possibile far fronte se non con una profonda adozione di metodologie digitali, tanto che per il cambiamento si parla spesso di una “blue & green transition” dove blu sta per la parte digitale della trasformazione.

È naturale quindi che nel PNRR rilasciato il mese scorso voci sostanziali siano dedicate alla digitalizzazione della PA, ma a fronte di un forte impegno e investimento, lo scenario della strategia operativa di medio e lungo termine e perfino alcuni degli obiettivi perseguibili a breve appaiono ancora piuttosto nebulosi, specie nell’ambito della PA Locale. Fortunatamente l’Italia non è sola in questa transizione, e la collaborazione per una soluzione dei problemi di digitalizzazione dell’ambito costruito ha portato 25 anni fa alla nascita di BuildingSMART International, l’organizzazione no profit che guida la trasformazione digitale promuovendo una migliore collaborazione per via digitale tra gli attori del processo grazie ad OpenBIM, cioè soluzioni e standard per lo sviluppo di piattaforme digitali aperte e interoperabili a supporto del processo edilizio. In Italia IBIMI è il capitolo nazionale di BuildingSMART, e contribuisce alla creazione di standard aperti e internazionali per infrastrutture ed immobili, garantendo che i bisogni dell’industria italiana vengano ascoltati e supportati.

Tornando al miglioramento del processo burocratico, una decina di anni fa in BuildingSMART è emersa la necessità di focalizzare l’attenzione sull’ottimizzazione digitale delle procedure approvative e dei conseguenti processi per la gestione e manutenzione degli asset costruiti, iniziativa che vede allo stesso tavolo istituzioni e comparto edile. Questo è il focus della Regulatory Room di BuildingSMART, un gruppo di professionisti dedicato ai temi regolatori presente sia a livello internazionale che in Italia. In Italia la Regulatory Room di BuildingSMART Italia conta ormai più di 30 partecipanti provenienti dal settore pubblico, dal settore privato e dal comparto accademico. L’attività della regulatory room italiana si concretizza oggi nel progetto RiDiPE (Rilascio Digitale Permessi Edilizi) lanciato nove mesi fa, con gli obiettivi di:

  • ampliare la discussione tra pubblico e privato sulle procedure di digitalizzazione dei processi edilizi,
  • promuovere l’uso degli standard BIM aperti (IFC, MVD etc) nei processi di interazione operativa tra pubblico e privato (ovvero, rendere effettiva la naturale conseguenza del decreto 560 del 12/2017),
  • definire un insieme condiviso di linee guida che permettano di sviluppare piattaforme e sistemi a supporto dei processi garantendo interoperabilità, integrità e sicurezza delle informazioni,
  • sviluppare una base di competenza raccogliendo i casi operativi realizzati nel nostro paese ed altrove per rendere la transizione digitale negli enti locali, soprattutto negli Uffici Tecnici, più semplice e basata su esperienze comuni.

Al SAIE 21 di Bari, la Regulatory Room di BuildingSMART Italia ha presentato in un convegno quanto raccolto e sviluppato nel progetto RIDIPE. Il convegno ha riportato inizialmente una visione nazionale ed internazionale sullo stato dell'arte del processo digitale di gestione del permesso edilizio, citando casi di successo e progetti in corso. Nella seconda parte si è posto invece l'ambizioso obiettivo di aprire una linea di discussione tra la pubblica amministrazione locale e centrale e gli attori del mercato edilizio su linee guida basate su standard OpenBIM con lo scopo di promuovere nel maggior numero di comuni italiani lo sviluppo di altri progetti pilota di implementazione del Digital Building Permitting nel nostro paese.

Concludiamo segnalando che il progetto proseguirà oltre il convegno e che il gruppo di lavoro è aperto, e che vi è la volontà di ampliare il numero degli attori, soprattutto dando voce alle istituzioni locali e/o nazionali interessate, e quindi in caso di interesse invitiamo i lettori a prendere contatto con l’autore o con la segreteria di IBIMI per essere coinvolti nelle prossime attività.

 


Intervento di Franco Coin - Regulatory Room, Steering Committee member BuildingSMART Italian Chapter, IBIMI - per il Comitato Scientifico Transizione al Digitale/BIM apparso nell'ultimo numero de "Il Nuovo Giornale dell' UNITEL". Per maggiori informazioni: https://www.unitel.it/notizie/nuovo-giornale-unitel/il-nuovo-giornale-dell-unitel-online-il-terzo-numero


Utilità