Alto Contrasto Reimposta
Iscriviti Area Riservata
Menu
Menu
Stemma

IX Congresso Nazionale UNITEL: tutti i relatori della II Sessione.

Pubblicato il 25/11/2021
IX Congresso Nazionale UNITEL: tutti i relatori della II Sessione.

Venerdì 26 Novembre alle ore 15.30, al via alla seconda Sessione di discussione del IX Congresso Nazionale.

La tavola rotonda, dal titolo “Come affrontare la corsa al PNRR? Deroghe ed eccezionalità vs riforme. Ai blocchi di partenza?”, vedrà la partecipazione di noti e competenti professionisti della Pubblica Amministrazione; oltre che a illustri esponenti delle autorità centrali.

I relatori

Bruno Mazzina

Mazzina è Funzionario Responsabile della struttura tecnica nr. 3 (pianificazione e gestione dei Territori) dell’Ufficio tecnico del Comune di Colico (LC). Dal 2021, è Vicepresidente di UNITEL.


Filippo Romano 



Filippo Romano è Dirigente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione – ANAC, nonché Responsabile (interim) dell’Ufficio Vigilanza, Concessioni e PPP. Dopo la partecipazione al Convegno UNITEL in occasione del SAIE Bari 2021, Romano torna a prendere parte ai tavoli di discussione dell’Associazione con la seconda sessione del Congresso sui temi delle deroghe, eccezionalità e riforme legate al nuovo Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.


Francesco Caputo


Caputo è Avvocato Amministrativista e Fondatore dellIEOPA - Istituto Etico per l'Osservazione e la Promozione degli Appalti: un'organizzazione non speculativa che ha come scopo la professionalizzazione degli attori strategici che, a vario titolo, gravitano nell' alveo dei procedimenti ad evidenza pubblica. In particolare, l’Istituto svolge attività di formazione e ricerca; assistenza, consulenza e vigilanza in favore di Pubbliche Amministrazioni coinvolte nell'ambito del settore degli affidamenti degli appalti pubblici.


Durante la seconda sessione, Caputo affronterà il tema dell'assegnazione delle commesse finalizzate a sfruttare i "fondi PNRR" e realizzare concretamente i progetti. Attribuzione che, per l’avvocato, passa giocoforza attraverso il magmatico e farraginoso sistema degli appalti pubblici. Snellire e accelerare le procedure diventa dunque essenziale: da qui, la necessità di adottare delle tecniche tendenti ad eludere contraddizioni normative che rischiano di aggravare il procedimento. Nel contempo, nelle gare evidenziali che aggiudicano le commesse di cui sopra, non sembra utopistico dare pregio di premialità non certo al risparmio dei costi, ma principalmente a logiche organizzative e ad obiettivi sociali ed ambientali.

 

Battista Bosetti


Manager bresciano, Battista Bosetti è esperto nel supporto tecnico alle pubbliche amministrazioni in materia di appalti e contratti. Socio cofondatore e consulente di SICIV s.r.l. (organismo di certificazione e ispezione qualificato presso ACCREDIA), attualmente è Senior Partner della Bosetti&Gatti srl.

In occasione del secondo tavolo di discussione, Bosetti tratterà della difficoltà nel districarsi in un triplo binario: i canoni codicistici e comunitari, le norme specifiche del PNRR, il regime dei commissari straordinari. L’obbiettivo è tanto ambizioso quanto disseminato di ostacoli e complicazioni inutili che si trascinano da anni e invece di essere accantonate si moltiplicano a vista d’occhio, come il coinvolgimento dei prefetti o l’alimentazione di una miriade di banche dati scoordinate.

Attenzione a non ripetere l’errore fatto con l’anticorruzione (R. Chieppa dixit, Segretario gen. Presid. CdM). Tuttavia, secondo il manager, possiamo aggiungere, con la privacy versus trasparenza, con la concentrazione delle committenze versus il favore per le PMI e i lotti, con i vincoli per giovani e occupazione femminile: tutti nobili intenti, ma perseguiti per via burocratica (Carmine di Nuzzo dixit, coordinatore del MEF per il Recovery plan). Si punta molto sugli Enti locali, ma li si esautora con la centralizzazione delle committenze; si vuole potenziarli con futuro personale esperto, come fosse disponibile e crescesse spontaneamente, sottopagato e precario, che probabilmente potrà essere delegato alla fotocopiatrice.

 

Pier Paolo Pescara


Architetto, Pierpaolo Pescara è Direttore Dipartimento Territorio - Ambiente della Regione Abruzzo. Durante il suo intervento, Pescara esporrà il tema dell’eccezionalità della programmazione PNRR. Quest’ultimo, di fatto connesso a tutte le altre programmazioni strategiche di derivazione nazionale e comunitaria, porta necessariamente, per gli obietti di policy connessi principalmente ai profili dei rischi climatici/vulnerabilità territoriale, ad un ripensamento delle genesi delle proposte progettuali che, sebbene sostenute da riforme che semplificano i procedimenti ammnistrativi ma anche i processi realizzativi, devono derivare la forma pensiero da un livello più alto di consapevolezza tecnica e di fatto comprimibile nelle linee guida di adattamento ai cambiamenti climatici e nella strategia di sviluppo sostenibile.

Per l’Architetto, bisogna voltare lo sguardo, con rinnovato interesse, a nuove forme di ispirazione delle proposizioni progettuali in modo da allontanare le stesse da un eccessivo protagonismo semantico dell’esecutore della prestazione intellettuale ed acquisire una maggior “neutralità” vocata al netto raggiungimento dell’interesse pubblico sotteso. La Regione Abruzzo ha operato in tal senso, facendo gemmare da tale assunto, la declinazione dei progetti PNRR aventi ad obiettivo la tutela delle matrici ambientali.

 

Paola Brambilla


Avvocato, Paola Brambilla è socio fondatore dello studio legale BFEA – Brambilla Fuzier e Associati, studio legale indipendente e interdisciplinare, concepito e strutturato per fornire consulenza e assistenza specialistica in casi complessi o che richiedono continuità, assiduità e presenza; oltre ad essere Coordinatrice della Sottocommissione VIA del Ministero della Transizione Ecologica.

L’Avvocato prenderà parte alla sessione con il seguente intervento: “Il rapporto del tecnico degli enti locali con la Valutazione dell’impatto ambientale e dei Criteri minimi Ambientali alla luce del PNRR”.

 

Moderatore


A moderare il tavolo, il Direttore Responsabile de “Il Nuovo Giornale dell’UNITEL”, Antonio Ortenzi: project manager, giornalista pubblicista, autore, speaker e moderatore ad eventi pubblici nel panorama edilizia, infrastrutture, industria 4.0 nei temi di innovazione e digitalizzazione.

 

Per maggiori informazioni su come partecipare e prenotare il proprio posto per la tavola rotonda: https://www.unitel.it/ix-congresso-nazionale-unitel

 

Un evento con il patrocinio di 

 

in collaborazione con 

Utilità