Alto Contrasto Reimposta
Iscriviti Area Riservata
Menu
Menu
Stemma

Tar Sicilia, Catania, 04.01.2008 n. 57

Pubblicato il 02/02/2009
Pubblicato in: Sentenze
In caso di Ati, è corretto che la cauzione provvisoria sia intesta a tutte le ditte_se non previsto dalla lex specialis di gara, non è obbligatorio che vengano firmati tutti i fogli della polizza_ il beneficiario della polizza deve il medesimo Ente che ha bandito la gara, e con il quale l’impresa aggiudicataria dovrà poi stipulare il relativo contratto_Nel caso in esame, emerge dagli atti di causa, e risulta incontestato, che l’ATI controinteressata ha prodotto una polizza che, sebbene riferita, genericamente, ai lavori previsti _qualora né il primo né il secondo siano in grado di dimostrare il reale possesso dei requisiti di ordine speciale (con conseguente escussione della cauzione provvosioria), la stazione appaltante deve procedere alla rideterminazione della soglia di anomalia, ed aggiudica il contratto ad altro concorrente

Qual è il parere dell’adito giudice avverso  un motivo di ricorso con il quale la controinteressata rileva che la polizza provvisoria non è stata sottoscritta in ogni suo foglio? E’ corretto affermare che il beneficiario della cauzione provvisoria debba essere ndividuato in modo inequivocabile?_per l’applicazione dell’articolo 10 comma 1 quater della Legge Merloni (oggi articolo 48 del codice dei contratti), secondo comma, se l’aggiudicatario non dimostra il possesso dei requisiti speciali, mentre il secondo è in regola, cosa deve fare la Stazione Appaltante?
 Allegati
SCARICA

Utilità