UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
22/11/2017 02:45
Home Articoli LAVORI PUBBLICI Indagine riguardante la costituzione e l’avvio delle stazioni uniche appaltanti, con connessi aspetti relativi all’affidamento dei lavori pubblici

Indagine riguardante la costituzione e l’avvio delle stazioni uniche appaltanti, con connessi aspetti relativi all’affidamento dei lavori pubblici

Deliberazione Corte dei Conti - sez. regionale di controllo per la Sicilia 18/11/2008 n. 101 - prassi
REPUBBLICA ITALIANA
Corte dei conti
Sezione di controllo per la Regione siciliana

 

Nella adunanza del 24 ottobre 2008, composta dai seguenti magistrati:

 

dott. Maurizio Meloni
- Presidente

dott. Ignazio Faso
- Consigliere

dott. Maurizio Graffeo
- Consigliere

dott.ssa Licia Centro
- Referendario – relatore

dott. Stefano Castiglione
- Referendario

vista la deliberazione di questa Sezione n. 112/2006, con la quale è stato approvato il programma di controllo successivo sulla gestione del bilancio e del patrimonio della Regione siciliana, nella quale è stata prevista l’indagine riguardante la costituzione e l’avvio delle stazioni uniche appaltanti, con connessi aspetti relativi all’affidamento dei lavori pubblici;

vista la nota del Magistrato istruttore n. 74/P del 14 ottobre 2008 con la quale, a completamento dell’anzidetta indagine, è stata depositata apposita relazione;

vista l`ordinanza n. 129/2008/CONTR. del 14 ottobre 2008 con la quale la Sezione del controllo è stata convocata per la discussione della menzionata relazione;

vista la nota della segreteria della Sezione del controllo per la Regione siciliana n.695/CONTR. del 14 ottobre 2008 con la quale l`anzidetta bozza di relazione, unitamente al decreto di fissazione dell’adunanza, è stata trasmessa all’Assessore regionale dei Lavori Pubblici, all’Ufficio regionale per l’Espletamento di Gare per l’Appalto di lavori pubblici – Sezione Centrale, all’Osservatorio regionale Lavori Pubblici, all’Assessorato regionale del Bilancio e delle Finanze - Ufficio di Gabinetto;

visto l`art. 2 del decreto legislativo 6 maggio 1948, n. 655, nel testo sostituito dal decreto legislativo 18 giugno 1999, n. 200;

visto l`art. 3, commi 4 e 6, della legge 14 gennaio 1994, n. 20 e successive modificazioni;

viste le memorie scritte depositate;

udito il relatore referendario dott.ssa Licia Centro;

uditi per l’Assessore regionale dei Lavori Pubblici, l’avv. Antonino Brunetto, capo di gabinetto; per l’Assessorato regionale Lavori Pubblici – Dipartimento Ispettorato Tecnico Lavori Pubblici – Ufficio regionale per l’Espletamento di Gare per l’Appalto di lavori pubblici – Sezione Centrale, dott.ssa Alessandra Russo, Dirigente generale del Dipartimento Ispettorato Tecnico LL.PP.; per l’Assessorato Lavori Pubblici – Osservatorio regionale Lavori Pubblici, ing. Renato Costa, Dirigente preposto; per l’Assessorato regionale del Bilancio e delle Finanze – Ragioneria generale della Regione, il dott. Vincenzo Messina, Direttore capo della Ragioneria Centrale LL.PP.

 

D E L I B E R A

di approvare l`unita relazione avente ad oggetto l’indagine riguardante la costituzione e l’avvio delle stazioni uniche appaltanti, con connessi aspetti relativi all’affidamento dei lavori pubblici;

 

O R D I N A

che, a cura del Servizio di supporto della Sezione di controllo, copia della presente deliberazione e dell`allegata relazione siano comunicate all’Assessore regionale dei Lavori Pubblici, all’Ufficio regionale per l’Espletamento di Gare per l’Appalto di lavori pubblici – Sezione Centrale, all’Osservatorio regionale Lavori Pubblici, all’Assessorato regionale del Bilancio e delle Finanze - Ufficio di Gabinetto;

Le Amministrazioni interessate comunicheranno alla Sezione:

- entro sei mesi dalla data di ricevimento della presente relazione, le misure conseguenzialmente adottate ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 3, comma 6, della legge 14 gennaio 1994, n. 20, come modificato dall’art. 1 comma 172, della legge 23 dicembre 2005, n. 266;

- entro un mese dalla ricezione del presente referto, apposito motivato provvedimento ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 3, comma 64, della legge 24 dicembre 2007, n. 244 ove ritengano di non ottemperare ai rilievi formulati.

Copia della presente deliberazione e dell’unita relazione sarà trasmessa all’Assemblea Regionale Siciliana.

 

L`ESTENSORE
IL PRESIDENTE

(dott. Licia Centro)
(dott. Maurizio Meloni)

Depositata in segreteria il 18 novembre 2008


Il Direttore della segreteria


(dott. Laura Suriano)



Appaltiecontratti.it
 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information