UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
22/11/2017 02:39
Home FOTO E RESOCONTI ECOMONDO 2008 - COMUNICATO STAMPA

ECOMONDO 2008 - COMUNICATO STAMPA

L’ASSESSORATO ALL’AMBIENTE DI ASTI PROTAGONISTA AD ECOMONDO

Il Comune di Asti lancia alla Regione Piemonte - che si propone di diventare motore ecologico dell’Italia - e alla Presidente Mercedes Bresso, una sfida nella sfida: “la Città di Asti diventerà ambientalmente la città capoluogo di provincia più virtuosa di tutta la Regione Piemonte” dichiara l’Assessore all’Ambiente Diego Zavattaro.

Complimenti sono arrivati a pioggia non solo per la buona riuscita della manifestazione “UNIAMO LE ENERGIE”, ospitata ad Asti nei giorni scorsi, ma anche per la partecipazione del Comune di Asti ad ECOMONDO 2008, fiera internazionale dello sviluppo fiera internazionale del recupero di materia ed energia e dello sviluppo sostenibile - giunta alla dodicesima edizione, che si è svolta a Rimini dal 5 all¹8 di novembre. L’evento - che promuove lo sviluppo di un ambiente sostenibile, solidale ed etico, attraverso una “Cultura della responsabilità” - ha visto, infatti, l’ Assessorato all’ Ambiente del Comune di Asti tra i protagonisti della giornata di studio organizzata, il 6 novembre, da Unitel, l’Unione Nazionale Italiana Tecnici Enti locali. Al mattino l’ingegnere ambientale Marina Parrinello, dirigente nazionale Unitel e funzionaria del settore Ambiente del Comune di Asti, ha infatti relazionato sulle competenze degli enti locali nell’ambito del convegno “La bonifica dei siti contaminati dopo il T.U.A.”. Il convegno, partendo dal presupposto che le acque siano soggetto a significativi fenomeni di contaminazione con effetti che si protraggono nel tempo, ha approfondito la riqualificazione delle aree dismesse mediante bonifica, valutando sia gli aspetti urbanistici sia quelli ambientali e confrontando esperienze internazionali, nazionali e locali. Nel pomeriggio la stessa Parrinello ha moderato l’incontro sul tema “Regolamento edilizio per i tecnici degli enti locali”: tra i relatori, accanto ai docenti del Politecnico di Torino Vincenzo Corrado e Stefano Corgnati e al responsabile dell’energia per l’Università la Sapienza di Roma, il dirigente del Settore ambiente del Comune di Asti Antonio Scaramozzino, che ha illustrato la partecipazione dell’amministrazione astigiana nel progetto Musec. Musec (MUltiplyng Sustainable Energy Communities) è un progetto europeo per lo sviluppo e la creazione di comunità energeticamente sostenibili in cinque nazioni (Italia, Olanda, Germania, Bulgaria e Danimarca). Il fine è quello di integrare le cosiddette buone pratiche in politiche energetiche locali.Il tema è stato ripreso dalla relazione tenuta dal Dott. Mario Tanino in rappresentanza della CNA astigiana, che ha voluto ancora una volta ribadire quanto sia strategico il ruolo dei tecnici degli EE.LL in un politica di crescita comune , veri conoscitori del territorio e quindi i migliori interlocutori delle aziende in termini di proposte e suggerimenti per una migliore conoscenza e sfruttamento delle risorse naturali locali. Un ringraziamento ad UNITEL ed al suo presidente Arch. Bernardino Primiani, che durante l’intera giornata è ritornato sul ruolo dell’associazione e del ruolo strategico che la stessa profonde da anni a favore dei tecnici degli EE.LL che anche in materia ambientale e con mezzi a volte assolutamente insufficienti sono quotidianamente impegnati assumendo decisioni che espongono a gravi responsabilità, ciò senza far venire meno il supporto tecnico-amministrativo agli amministratori e ai cittadini stessi. Ringraziamento da estendersi a tutta la dirigenza UNITEL (segretario e comitato esecutivo), per aver saputo stabilire i temi del convegno che hanno attirato l’interesse e l’attenzione di moltissimi addetti del settore presenti durante l’intera giornata.

 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information