UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
17/08/2019 16:46
Home Articoli L'esperto risponde Progressioni orizzontali e malattia

Progressioni orizzontali e malattia

QUESITO:

Parere in merito ad una procedura adottata dal Comune di XXXXXXXXXXXXXX per l’attribuzione di progressioni orizzontali tramite sistemi di valutazione delle performance a mio avviso molto discutibili.
Nello specifico le valutazioni sulle performance individuali sono state effettuate ricorrendo ad un sistema di valutazione ed attribuzione di punteggi già utilizzato per gli anni 2015 16 e 17 per la ripartizione delle sole produttività.

In definitiva in maniera postuma hanno esteso un sistema di valutazione ad un altro istituto.
Il fatto più grave è che il sistema di valutazione adottato prevede l’attribuzione di un punteggio negativo (fino al 20% del totale) in funzione dei giorni di malattia. Ovvero chi è stato assente per malattia (non incidono le ferie, gli infortuni sul lavoro, i permessi sindacali ecc.) ricevendo una valutazione inferiore agl’altri sarà penalizzato nelle progressioni economiche orizzontali.
In definitiva tale sistema, oltre a non rispettare il dettato normativo e contrattuale, sancisce una discriminazione retributiva non più proporzionata alla sola quantità e qualità del suo lavoro svolto (art. 36 della costituzione italiana) ma legata anche dal buono stato di salute del dipendente.
Nonostante la malattia del lavoratore sia stata una dei primi eventi tutelati dal diritto del lavoro il Comune di XXXXXXXXXXXXXXX ha ritenuto opportuno disattendere i principi fondamentali del nostro ordinamento. Per cui dipendenti disabili, invalidi o comunque cagionevoli di salute non potranno godere degli stessi diritti retributivi degl’altri dipendenti evidentemente più fortunati.
Penalizzazione che in caso di mancata progressione economica (orizzontale) estenderà i suoi effetti negativi a tutti gli anni lavorativi.
Peraltro ci troviamo in un ente che ancora non ha definito i profili professionali stabiliti da c.c.n.l. del 1999 (il personale è identificato ancora con le vecchie qualifiche funzionali). Mi chiedo come si possano definire valutazioni sulla performance dei dipendenti che non hanno i profili professionali stabiliti dal c.c.n.l. del 1999.

 

RISPOSTA:


Per visualizzare il contenuto richiesto bisogna essere utenti registrati ed in regola con il tesseramento annuale.



Effettua il login

Registrati

 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information