UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
22/11/2017 02:54
Home Articoli EDILIZIA E URBANISTICA Ministero dell'interno, finanza locale: contributo ai comuni compresi nelle zone a rischio sismico 1

Ministero dell'interno, finanza locale: contributo ai comuni compresi nelle zone a rischio sismico 1

Il contributo è a copertura delle spese di progettazione definitiva ed esecutiva relativa ad interventi di opere pubbliche.

Per il triennio 2017/2019, l'articolo 41-bis del decreto legge n. 50 del 24 aprile 2017, convertito con modificazioni dalla legge 21 giugno 2017 n. 96 (G.U. n. 144 del 23/6/2017) ha previsto, in favore dei comuni compresi nelle zone a rischio sismico 1, di cui all'Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3519 del 28 aprile 2006, contributi erariali, soggetti a rendicontazione, a fronte delle spese di progettazione definitiva ed esecutiva relativa ad interventi di opere pubbliche. Sulla base dei dati trasmessi dagli enti locali, ai sensi del successivo comma 3, del citato articolo 41-bis, con decreto del Ministero dell'Interno, di concerto con il Ministero dell'Economia e delle Finanze, si procederà alla quantificazione del contributo erariale spettante ad ogni singolo comune interessato, entro il 15 novembre 2017.

A tal riguardo, si segnala che qualora l'entità delle richieste pervenute dovesse superare l'ammontare delle risorse disponibili, l'attribuzione del contributo sarà effettuata nel rispetto di quanto previsto dai commi 4 e 5 del richiamato articolo 41-bis.

Ciò premesso, si comunica che con decreto del Ministero dell'Interno del 21 luglio 2017, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale – Serie Generale - numero 179 del 2 agosto 2017, è stato approvato il modello di certificato, che è solo un fac-simile su supporto cartaceo di quello informatizzato e come tale non utilizzabile ai fini certificativi per l'ottenimento, per l'anno 2017, del contributo erariale in argomento.

La richiesta del contributo da parte dei comuni compresi nelle zone a rischio sismico 1, indicati nell'allegato prospetto elaborato sulla base dei dati ufficiali attualmente in possesso di questa Direzione Centrale, dovrà essere inviata al Ministero dell'interno - Direzione Centrale della Finanza Locale, esclusivamente con modalità telematica, tramite il Sistema Certificazioni Enti Locali ( "AREA CERTIFICATI - TBEL, altri certificati" ), accessibile dal sito internet della stessa Direzione, alla pagina http://finanzalocale.interno.it/apps/tbel.php/login/verify a decorrere dall'11 agosto 2017 e fino alle ore 24:00 del 15 settembre 2017, a pena di decadenza.

La compilazione del modello non presenta particolari complessità. Sul sito internet della Finanza Locale, nell'area riservata Sistema Certificazioni Enti Locali ("AREA CERTIFICATI - TBEL, altri certificati"), al quale per altri adempimenti già gli enti accedono attraverso una loro utenza assegnata, è stata aggiunta una sezione applicativa, dedicata alla gestione delle certificazioni in argomento, tramite la quale effettuare il download della modulistica in formato PDF.

Tale modello informatico ha già la parte anagrafica precompilata.

L'ente dovrà indicare, per ciascun progetto la relativa spesa, il CUP (codice unico progetto) e la tipologia dell'opera (l'inserimento dei progetti successivi al primo avviene con metodo incrementale, visualizzando righe aggiuntive con l'apposito bottone " + " ).

Nella predetta "AREA CERTIFICATI TBEL, altri certificati" del sito internet della Finanza Locale, si possono consultare le F.A.Q. relative al Sistema Certificazioni Enti Locali per la soluzione di eventuali problematiche connesse con l'utilizzo del sistema telematico di trasmissione dei dati, alla pagina http://finanzalocale.interno.it/ser/tbel/tbel_faq.html .
Nella stessa area è disponibile, per la consultazione e/o il download, la guida utente per la trasmissione delle certificazioni, all'apposito link:

http://finanzalocale.interno.it/ser/tbel/ManualeUtenteCertificazioniPDF.pdf

Per quanto concerne il CUP (costituito da una stringa alfanumerica di 15 caratteri, come ad esempio: G17 H03 0001 30001 ) si evidenzia che per i relativi chiarimenti e per l'ottenimento dello stesso occorre fare riferimento all'apposita sezione del sito internet della Presidenza del consiglio dei ministri - Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica, al link:

http://www.programmazioneeconomica.gov.it/sistema-mipcup/

Eventuali richieste di chiarimento possono essere inoltrate all'indirizzo mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o contattando il n. tel. 06/46548156 – 06/46548369 – 06/46548190.

 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information