UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
21/11/2017 11:16
Home Articoli APPALTI Iscrizione delle riserve e pagamento di lavori extra negli appalti pubblici

Iscrizione delle riserve e pagamento di lavori extra negli appalti pubblici

di Franco Giuseppe Nappi

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE – sentenza 4 ottobre 2016 n. 19802.

Iscrizione delle riserve e pagamento di lavori extra negli appalti pubblici.

Sulla funzione dell’istituto delle riserve negli appalti pubblici e sulla possibilità o meno di ottenere il pagamento di lavori aggiuntivi eseguiti sulla base delle riserve stesse.
Le finalità dell’istituto della riserva nell’appalto di opere pubbliche è quella di consentire all’Amministrazione committente la verifica dei fatti suscettibili di produrre un incremento delle spese previste con l’immediatezza che ne rende più sicuro e meno dispendioso l’accertamento, ovvero di assicurare la continua evidenza delle spese dell’opera, in relazione alla corretta utilizzazione ed eventuale integrazione dei mezzi finanziari all’uopo predisposti, nonché di mettere l’Amministrazione in grado di adottare tempestivamente altre possibili determinazioni, in armonia con il bilancio pubblico, fino ad esercitare la potestà di risoluzione unilaterale del contratto .
Se per l’appaltatore l’iscrizione della riserva costituisce un onere, al fine di non incorrere nella decadenza per la proposizione delle proprie domande, le stesse non possono considerarsi provate per il semplice fatto dell’iscrizione stessa: l’ottemperanza all’onere della riserva non esclude il rispetto di quanto previsto dall’art. 2697 cod. civ., secondo cui chi vuol far valere un diritto in giudizio deve provare i fatti che ne costituiscono il fondamento.
E’ legittima la sentenza di appello che ha revocato un decreto ingiuntivo emesso a favore di una impresa appaltatrice di opere pubbliche per il pagamento di lavori aggiuntivi asseritamente eseguiti, sulla base di alcune riserve iscritte in sede di verbale compimento lavori, senza che l’impresa abbia in effetti provato – come era suo preciso onere – nulla al riguardo.

 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information