UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
18/11/2017 15:07
Home Articoli EDILIZIA E URBANISTICA Prescrizione delle richieste di pagamento degli oneri di urbanizzazione

Prescrizione delle richieste di pagamento degli oneri di urbanizzazione

di Cristina Montanari - Responsabile dell'Area Finanziaria-Tributi del Comune di Albinea e Responsabile Servizio Gestione Crediti dell'Unione dei Comuni Colline Matildiche

La Sent. 22 luglio 2016, n. 1579, pronunciata dal TAR Calabria-sez. I, pone in luce il termine di prescrizione applicabile alle richieste di pagamento degli oneri di urbanizzazione spettanti al Comune.

Il contenzioso da cui scaturisce la sentenza prende le mosse da una cartella di pagamento notificata nel 2001, emessa per il mancato pagamento di oneri di urbanizzazione e di contributi commisurati al costo di costruzione, in relazione ad una concessione edilizia rilasciata dal Comune nel 1982.

 

L'adito TAR preliminarmente valuta la propria competenza circa la decisione: giurisprudenza consolidata riconosce che la giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo nella materia in questione comprende anche le controversie coinvolgenti gli oneri di urbanizzazione, allorché siano in discussione l'an o il quantum della pretesa dell'ente; sono attribuite, invece, al giudice ordinario, le controversie relative a cartelle di pagamento concernenti oneri di urbanizzazione, in cui siano sollevate questioni attinenti al procedimento di riscossione e, quindi, concernenti il momento meramente esecutivo.

La seconda questione all'esame riguarda il termine di prescrizione applicabile alle richieste di pagamento degli oneri di urbanizzazione: secondo la giurisprudenza prevalente, il termine è quello della prescrizione ordinaria, quindi decennale, decorrente dal rilascio della concessione (T.A.R. Lombardia, Milano, Sez. II, 5 agosto 2015, n. 1887; T.A.R. Sicilia, Palermo, Sez. II, 21 novembre 2014 n. 2978; Cons. di Stato, Sez. V, 13 giugno 2003, n. 3332).

Nella vicenda, il Comune rileva che è intervenuto un pagamento da parte del ricorrente: in ogni caso, ricorda il giudice, il pagamento parziale, non accompagnato da precisazioni implicanti il riconoscimento del debito, quale la formula secondo cui il pagamento parziale avviene "in acconto", non esplica effetti interruttivi della prescrizione (in tal senso, si veda Cass. civ., Sez. III, Sent., 23 febbraio 2010 n. 4324).

In accoglimento del ricorso, pertanto, il TAR dichiara l'estinzione per prescrizione del credito del Comune, vantato a titolo di oneri di urbanizzazione e di contributi commisurati al costo di costruzione in relazione ad una concessione edilizia del luglio 1982, con conseguente annullamento della cartella di pagamento.

T.A.R. Calabria, Catanzaro, Sez. I, 22 luglio 2016, n. 1579

 

 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information