UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
20/11/2017 14:39
Home Articoli PUBBLICA AMMINISTRAZIONE MA IL MEPA PUÒ ESSERE LA SEDE ADATTA PER L’AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ATTINENTI ALL’ARCHITETTURA E ALL’INGEGNERIA? IL PROBLEMA È POLITICO.

MA IL MEPA PUÒ ESSERE LA SEDE ADATTA PER L’AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ATTINENTI ALL’ARCHITETTURA E ALL’INGEGNERIA? IL PROBLEMA È POLITICO.

Risultati immagini per mepa

Il MePA apre la porta ai servizi professionali

Continua la crescita del Mercato Elettronico della P.A., sia grazie al coinvolgimento sempre più ampio delle imprese sul territorio, sia grazie alla continua introduzione di nuove categorie merceologiche. Questa è la volta dei Servizi professionali, con un nuovo bando che includerà una vasta gamma di servizi forniti da figure professionali appartenenti a numerosi e diversi campi di attività...

Per il momento il bando è stato pubblicato con un’unica categoria merceologica relativa alla “Diagnostica degli edifici” che prevede il servizio di “Indagini non strutturali su solai e controsoffitti”.

 

L’attivazione di questo servizio sul Mercato Elettronico nasce dall’esigenza di sicurezza, attualmente non sempre garantita all’interno degli edifici in uso alle P.A. e, in particolare, delle scuole. Sono, infatti, numerosi i casi di distacchi di intonaco, sfondellamento e cedimento di controsoffitti. Più in generale, la diagnostica degli edifici, all’interno del nuovo bando dei Servizi professionali, nasce con l’intento di offrire tutti quei servizi per gli edifici o per il territorio che richiedono una figura professionale nell’area tecnico-consulenziale, quali servizi architettonici e ingegneristici di progettazione, ispezione, verifica, diagnostica, supervisione, misurazione e monitoraggio.

Tutte le novità sono state recepite all’interno della documentazione pubblicata sul Portale Acquisti in Rete e, di conseguenza, le imprese possono già presentare la propria domanda di abilitazione per il nuovo bando, in modo da poter poi inserire i nuovi servizi a catalogo e ricevere dalle Amministrazioni ordini diretti o richieste di offerta» (dal portale acquistinretepa.it).

Il market place dovrebbe riguardare solo acquisti di uso corrente, tipizzati e standardizzati. Non può naturaliter inerire, in relazione a edifici pubblici, a «servizi architettonici e ingegneristici di progettazione, ispezione, verifica, diagnostica, supervisione, misurazione e monitoraggio», caratterizzati da oggettiva complessità.

Già è peraltro arcinoto che un bene o un servizio acquisiti sul MEPA costano molto di più di quanto si acquisterebbe da un operatore economico “sotto casa”.

Il problema è politico. Non c’è altro da aggiungere.

Lino Bellagamba

 

 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information