UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
22/11/2017 11:47
Home Articoli Riunione della sezione UNITEL del 10 aprile 2015

Riunione della sezione UNITEL del 10 aprile 2015

 

Riunione della sezione UNITEL del 10 aprile 2015

 

PRESENTI:

  1. Antonio Gnecchi – vice presidente

  2. Emanuela Messali

  3. Santo Zotti

  4. Pasinetti G. Pietro

  5. Roberto Bergamini

  6. Maura Gavazzoni

  7. Ivano Magarini

  8. Bonezzi del comune di Pontevico

  9. Valetti Ugo

  10. Cardellini Alessandra

  11. Scotti del comune di Monticelli

  12. Sala Candida

  13. Ivo Filosi

  14. Eva Semenzato

 

Presente la d.ssa Sara Meschini dell’Ance di Brescia per trattare ilo primo punto all’OdG.

Giustificati: Benedetti Pierangelo

 

Informazioni dalla Presidenza dell’UNITEL: il presidente, con nota del 15 aprile 2015 invita i colleghi ad effettuare il pagamento di rinnovo per l’iscrizione ad UNITEL, precisando i molteplici vantaggi e precisando le modalità di pagamento della quota associativa. (vedi Allegato 3)

 

Scadenziario: Entro il 30 aprile 2015 il MUD va inviato per via telematica alla CCIAA di competenza con i dati riferiti all’anno 2014. Solo la comunicazione semplificata può essere inviata su modulistica cartacea tramite posta.

Il diritto di segreteria è di 15,00 euro per ogni unità locale dichiarante. Il diritto di segreteria spettante alla camera di commercio deve essere versato, generalmente, utilizzando un bollettino di conto corrente postale indicando nella causale di versamento il codice fiscale del dichiarante e la dicitura «diritti di segreteria Mud (legge n. 70/1994)».

Il nuovo modello unico di dichiarazione ambientale è diviso in sei comunicazioni: rifiuti, veicoli fuori uso, imballaggi, rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche, rifiuti urbani e assimilati e produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche.

La comunicazione rifiuti semplificata deve essere compilata utilizzando la modulistica cartacea disponibile sul sito oppure attraverso la nuova procedura di compilazione disponibile, a partire dalla fine di febbraio, sul sito di Ecocerved. Le comunicazioni semplificate devono essere spedite alla Cdc competente per territorio all'interno di apposito plico. Ogni plico deve contenere l'attestazione di versamento dei diritti di segreteria.

 

Argomenti trattati:

  1. LL.PP. – novità, aggiornamenti, chiarimenti e Informazioni.

La dott.sa Meschini ha esposto le poche novità rilevanti in materia di lavori pubblici.

a) le sanzioni previste dall’art. 38, comma 2-bis e 46, comma 1-ter, del DLGS n. 163/22006.

Al riguardo è stato emanato il comunicato del presidente ANAC del 25 marzo 2015, con i criteri interpretativi che sono contenuti negli articoli che vengono pubblicati sul notiziario ANCE di aprile 2015, al quale si rinvia la lettura.

(secondo il succitato comunicato viene ribadito che, una volta attivato il soccorso istruttorio, la sanzione deve essere pagata solo se il concorrente intende rientrare in gara e non quando accetti di essere escluso).

b) le varianti in corso d’opera vanno comunicate all’ANAC. per qualsiasi importo.

È stato pubblicato sul sito dell’autorità (ANAC) i comunicato del 17 marzo 2015, relativo al riordino e all’aggiornamento delle modalità di trasmissione all’ANAC stessa delle varianti in corso d’opera.

Come è noto, l’art. 37 del DL 90/2014, convertito dalla legge 114 stesso anno, ha introdotto, per gli appalti di importo pari o superiore alla soglia comunitaria, l’obbligo di trasmettere all’ANAC delle varianti in corso d’opera di cui all’art. 132, comma 1, lett. b), c) e d), del Codice, di im porto eccedente il 10% dell’importo originario del contratto, entro trenta giorni dall’approvazione da parte della SA.

Invece, per gli appalti di importo inferiore alla soglia comunitaria, le varianti in corso d’opera di cui all’art. 132 del Codice sono comunicate all’Osservatorio dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture, tramite le sezioni regionali, entro trenta giorni dall’approvazione da parte della SA per le valutazioni e gli eventuali provvedimenti di competenza ANAC.

c) Giurisprudenza: TAR Lombardia – sez. Brescia >II, del 10 marzo 2015, n. 387. I subappaltatori non devono essere nominati al momento dell’offerta, ma nella fase esecutiva.

d) Convegno sulla legge regionale n. 31 del 2014 e aggiornamenti e approfondimenti sui lavori pubblici.

La sezione Unitel di Brescia è intenzionata di promuovere un convegno sulla legge regionale sul consumo di suolo in regione Lombardia di cui alla legge regionale n. 31 del 2014 e, nel contempo, trattare alcuni argomenti che riguardano i lavori pubblici.

È ipotizzabile un convegno che riguardi due diversi argomenti nella stessa giornata di studio da tenere entro maggio o i primi di giugno presso il Collegio Costruttori di Brescia,. Il geom. Gnecchi contatterà l’avv. Ballerini per la parte urbanistica, mentre 7n rappresentante dell’Ance quella sui LLPP.

L’iniziativa è condivisa dal gruppo e pare opportuna, sia per raccogliere un maggior numero di aderenti alla nostra associazione, ma anche per significare ai partecipanti il contributo che l’ANCE di Brescia può fornire alle CUC o ai comuni associati per la stesura dei bandi e tutta la procedura per lo svolgimento delle gare d’appalto che, negli ultimi, tempi, si sono dimostrate molto carenti dal punto di vista pratico

2) Materiale da distribuire ai colleghi: (vedi l’ALLEGATO 1)

  1. Circ. A.T. 10 marzo 2015: La manutenzione e/o riqualificazione delle aree verdi mediante contratto di sponsorizzazione tecnica.

  2. Circ. A.T. 9 marzo 2015: Notizie e notiziari dal 2 al 7 marzo 2015.

  3. Circ. A.T. 6 marzo 2015: autorizzazione paesistica ordinaria,

  4. Circ. A.T. 13 marzo 2015: Programmazione servizi e forniture,

  5. Aggiornamento appalti- Circ. 12 marzo 2015: il direttore dell’esecuzione del contratto.

  6. Aggiornamento A.T. Circolare 16 marzo 2015 – notizie e notiziari dal 9 al 14 marzo 2015.

  7. Schema di convenzione per la gestione in forma associata del servizio europeo di area vasta.

  8. Schema di convenzione per la gestione in forma associata della funzione statistica.

  9. Schema di convenzione per lo svolgimento da parte della Provincia di Brescia delle funzioni di stazione appaltante.

  10. I chiarimenti ANAC sui documenti necessari per le varianti in corso d’opera.

  11. Rassegna Stampa Asmel n, 96 del 19 marzo 2015.

  12. Circ. A.T. Circolare 23 marzo 2015: notizie e notiziari

  13. Aggiornamento A.T. – Circolare 20 marzo 2015: Progettazione servizi e forniture.

  14. Aggiornamento A.T. – Circolare 21 marzo 2015: La liquidazione dei rimborsi spese per mezzi privati utilizzati nelle funzioni ispettive di verifica e controllo dell’area tecnica dopo la normativa anticorruzione – istruzioni operative.

  15. Aggiornamento A.T. – Circolare 25 marzo 2015 – Anac – Trasmissione varianti in corso d’opera.

  16. Aggiornamento Affari Generali – Ufficio contratti:la convenzione urbanistica.

  17. Aggiornamento A.T. – Circolare 30 marzo 2015: notizie e notiziari.

  18. DGR n. 49784/1985 “Regolamento locale d’igiene tipo”

  19. Modifica Titolo II Capo X del RCI – rettifica per mero errore materiale.

  20. Rassegna Stampa Asmel n. 98 del 2 aprile 2015.

  21. Gazzetta informa del 26 marzo 2015.

  22. Gazzetta Informa del 3 aprile 2015.

  23. Indirizzi interpretativi della LR n. 31 del 2014 sul consumo del suolo

  24. Gazzetta informa del 18 marzo 2015.

  1. Segnalare dal notiziario ANCE n. 3 del 2015: LL.PP. argomenti delle pagine da 180 e 183

  2. Divulgare, dalla rivista L’Ufficio Tecnico di febbraio-marzo 2015: (vedi l’ALLEGATO “2”)

  1. Appalti – limiti agli affidamenti diretti

  2. LL PP – La selezione degli operatoti da consultare e la corretta applicazione del principio di rotazione nel cottimo fiduciario.

  3. Edilizia _ Altre ipotesi particolari di interventi subordinati a permesso di costruire.

  4. La voce dell’Unitel articolo sul decreto “Sblocca Italia” (già distribuito)

  5. Il regolamento edilizio

  6. Rassegna di giurisprudenza

  7. Domande dei lettori – risposte degli esperti.

5) Altri argomenti da trattare:

a) Scomputo del contributo di costruzione diretta per l’esecuzione di opere di urbanizzazione in ambito convenzionato.

b) eventuali deroghe per l’esecuzione di opere pubbliche

c) risposte ai quesiti dei colleghi.

Allegati:
Scarica[VERBALE COMPLETO in PDF]
 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information