UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
21/11/2017 09:18
Home Articoli L'ESPERTO RISPONDE L.R. 24/2014 della Regione Abruzzo - Circolare Servizio Affari Giuridici del 26/06/2014

L.R. 24/2014 della Regione Abruzzo - Circolare Servizio Affari Giuridici del 26/06/2014

QUESITO:

In riferimento alla L.R. 24/2014 della Regione Abruzzo - Circolare Servizio Affari Giuridici del 26/06/2014, prot. 2866, nel ringraziare per i pronti ed utilissimi chiarimenti mai fatti mancare dal Servizio Affari Giuridici della Regione Abruzzo, nello spririto di collaborazione tra Enti Pubblici statuito anche dalla vigente normativa, con la presente si chiede di chiarire ulteriormente, onde evitare contenziosiche gia' si profilano all'orizzonte, cosa debba intendersi quanto riportato all'art. 11, nello specifico si chiede di chiarire il passaggio "non è consentito il consumo di suolo tranne che interventi previsti dagli strumenti urbanistici approvati o adottati", in particolare la definizione INTERVENTI previsti dagli strumenti urbanistici approvati o adottati riportato nell'articolo citati, atteso che in zona agricola, nel nostro strumento urbanistico vigente, sono consentiti interventi di ampliamento una tantum di fabbricati esistenti, al riguardo si riporta la norma contenuta nelle NTA del vigente PRG, art 37, punto 37.7: "Per gli edifici esistenti, aventi lotto di pertinenza di almeno mq 3000, nel rispetto dei limiti di altezza e di distanza definiti, sono ammessi ampliamenti, una tantum, fino al 30% dell SU abitabile esistente con un max di mq 50".

 

RISPOSTA:



Per visualizzare il contenuto richiesto bisogna essere utenti registrati ed in regola con il tesseramento annuale.



Effettua il login

Registrati

 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information