UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
24/11/2017 19:36
Home Articoli Che ne diresti di inviare una email alla segreteria ministeriale del caro Presidente Renzi?

Che ne diresti di inviare una email alla segreteria ministeriale del caro Presidente Renzi?

Ci risiamo, in commissione affari costituzionali, il 17 luglio 2014, l’On. Catanoso sostituisce l’art. 13 con il seguente:
ART. 13 - 1. I commi 5 e 6 dell’articolo 92 del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, sono abrogati.

Dalla lettura degli atti parlamentari emerge chiara la circostanza che abbiamo a che fare con DILETTANTI ALLO SBARAGLIO !
Il Governo in Commissione con il Ministro Madia ha sostenuto la tesi che con la soppressione dell’art. 92 c. 5 e 6 le pubbliche amministrazioni, come per i segretari comunali e le avvocature dello stato o degli enti locali, avrebbero dei risparmi...???

Qualcuno dovrebbe spiegare al Ministro che nessuno può imporre al personale degli uffici tecnici di restare in servizio oltre all’orario usuale, come normalmente accade da tempo, in mancanza di una pur minima remunerazione.

Come anche si dovrebbe chiarire a questi sig.ri che le responsabilità civili e penali nascenti dalla ex Merloni s.m.i., dal 1994 in poi, non possono rientrare nelle normali attività istituzionali del tecnico pubblico dipendente che a giusta ragione, ritengo, potrebbe declinare l’attività di RUP .

A questi sig.ri si dovrebbe chiarire, pertanto, che con la loro decisione hanno fatto un favore (ad essere buoni inconsapevolmente ???) agli ordini professionali ed alle società di ingegneria ed architettura.

Dalla lettura del verbale di commissione molti parlamentari hanno espresso dubbi o,addirittura, hanno dichiarato che si stava parlando di materia sconosciuta per i più e che non avrebbero aderito alla votazione se avessero avuto cognizione della trattazione e delle conclusioni, con le dovute eccezioni che comunque plaudiamo.

Tutti sanno che UNITEL si è battuta, e si batterà ancora, con tutti i mezzi democratici, per far riconsiderare una norma che penalizza fortemente i tecnici degli uffici della PA, con la consapevolezza dei propri mezzi e delle proprie risorse, e con l’ottica primaria della tutela della qualità dei servizi per il cittadino, prima che per spirito di appartenenza.

Ma se è vero che, a mente dell’art. 36 della Costituzione, “il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro”, in questo caso l’unica cosa che emerge è l’ipocrisia del sistema, che annuncia risparmi, aumenta di fatto la spesa, per il sicuro ricorso ad attività esternalizzate, deprime la professionalità di punte di diamante del lavoro pubblico, ai quali è stato, nei fatti e soprattutto nei modi, indicato che rappresentano, per la politica, solo una zavorra.

Nelle more del contraddittorio con i referenti politici, che ne diresti di inviare una mail alla segreteria Ministeriale del caro Presidente Renzi con la sola dizione:

"Caro Matteo con la soppressione dell’art.92 c.5 e 6 del Dlgs 163/06 stai sbagliando"

Indirizzi email:
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Dalla casa di UNITEL, 21.07.14

Il presidente nazionale Unitel
Arch. Bernardino Primiani


Allegati:
LETTERA IN PDF[INVIA UNA EMAIL A RENZI]
 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information