UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
24/11/2017 12:23
Home Articoli ABROGAZIONE DEL 2%: Presidente, bastava un Tweet ...

ABROGAZIONE DEL 2%: Presidente, bastava un Tweet ...

Una riga e il giuoco è fatto, passiamo alla prossima, è la politica del fare….

SE CONDIVIDI, SOTTOSCRIVI QUESTO ARTICOLO

Il DDL per la Riforma della P.A. abolisce con un brevissimo periodo, con noncuranza, non privilegi, non una posizione di rendita, ma delle storie

decennali, dei vissuti dolorosi ed eroici che hanno avuto il torto di essere sempre stati silenziosi, sofferti sulla propria pelle, onorevolmente sopportati perché, al di la di semplificazioni di comodo, i tecnici pubblici italiani sono l’archetipo del servitore dello stato, e la minuscola non è un errore.

 

L’incentivo per la progettazione è abolito. Sinceramente, cari Colleghi, non vorrei cadere nell’errore di iniziare a citare percentuali, commi di legge, insomma portare la palla nel campo avversario, perché hanno già pronti la terna arbitrale, i cronometri taroccati ed il pubblico ululante.

Non parlo neppure dei costi che dovranno sopportare le nostre amministrazioni per sostituire, nei quadri economici, la voce “incentivo” con “spese tecniche”; è banale e per chi si voglia dilettare basta andare a leggere cosa scrivemmo per 2 anni fra 2008 e 2010, all’epoca della riduzione del parametro allo 0,50%.

 

Quello che impressiona è la cecità di chi dovrebbe raccogliere e contemperare le istanze sociale per equilibrale con democrazia ( in parole più semplici: di chi scrive tali disposizioni). Morti di fame eravamo, e tali restiamo; quello che ci vogliono togliere non sono due spicci ma, peggio, è l’orgoglio professionale, la stima, il ruolo culturale e di management che ti fanno sopportare la gragnuola di colpi che ti arrivano da

Procure, Ispettorati, Autorità di controllo, Magistrature contabili, perché sia chiaro, noi si muore di fuoco amico prima di potere sparare un solo colpo contro l’avversario…

 

Il cadavere sul quale ci si appresta a ballare una danza tribale e sguaiata non è il sacco dei dollari di zio Paperone, ma la costruzione di un senso di appartenenza, il tratto distintivo di un gruppo di matti che opera(va?) per il bene comune e solo per questo, non per un obolo, peraltro condiviso con molti collaboratori amministrativi.

Altre componenti di questa Associazione stanno predisponendo gli atti formali e sostanziati per fare valere le nostre ragioni; le parole in libertà che Vi ho scritto non sono rivolte a Voi, che queste cose ben sapete, ma a chi pensa che le nostre motivazioni siano la tasca e la cupidigia e fa un grave errore di sottovalutazione.

 

Nelle nostre stanze abbiamo le pezze al c…o, ma siamo gelosi della nostra professionalità, e quello che ci stimola a reagire è la consapevolezza che l’incentivo che ci spetta non ristora il lavoro di ufficio - quello è compensato dallo stipendio - o ci indennizza da problemi (non ci paghi neanche l’avvocato di ufficio).

Il riconoscimento economico, seppur risibile, ci attesta che siamo considerati una componente di valore dello Stato, un area di lavoro che sopporta responsabilità che esulano dal semplice rapporto di dipendenza e che non può essere trattata, quando si parla di avere, come composta da impiegati di concetto, ma come da affermati professionisti per quel che attiene a tutte le responsabilità che sopportiamo.

SE CONDIVIDI, SOTTOSCRIVI QUESTO ARTICOLO

Dalla Casa dell’Unitel,

Campobasso li, 19.VI.2014

Dr. Arch. Bernardino Primiani

Allegati:
ABROGAZIONE DEL 2%[Scarica la lettera in PDF]
 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information