UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
22/11/2017 19:03
Home Articoli L'ESPERTO RISPONDE Permesso di costruire in contrasto con la Legge Regionale

Permesso di costruire in contrasto con la Legge Regionale

QUESITO:

Privato cittadino fa istanza di Permesso di costruire per realizzare un impianto produttivo in zona agricola (capannone per produzione e trasformazione di prodotti agricoli).

 

La Legge Regionale (Abruzzo) N. 18 del 1983, in vigore, recante Norme per la conservazione, tutela, trasformazione del territorio della Regione Abruzzo, recita all’Art. 72: “Nei suoli agricoli sono ammessi impianti o manufatti edilizi destinati alla lavorazione o trasformazione dei prodotti agricoli ed alla produzione zootecnica, secondo le seguenti indicazioni: Distacchi tra fabbricati non inferiori a metri 20”.

Le Norme tecniche del Piano Regolatore generale (approvato nel 1992) per la fattispecie degli impianti produttivi non riportano il vincolo dei 20 m di cui alla Legge Regionale, né prescrivono però distanze minori, mentre per altre fattispecie (allevamenti zootecnici ad esempio) le Norme tecniche del Piano Regolatore generale confermano i 20 m citati sulla Legge Regionale.

Il progetto presentato riporta il capannone principale con distacchi da fabbricati esistenti inferiori a 20 m.

Si richiede all’esperto se il mancato richiamo della prescrizione regionale di 20 m (del 1983) sulle Norme tecniche del Piano Regolatore generale (del 1992) permetta il rilascio del Permesso di costruire in contrasto con la Legge Regionale stessa.

 

RISPOSTA:



Per visualizzare il contenuto richiesto bisogna essere utenti registrati ed in regola con il tesseramento annuale.



Effettua il login

Registrati

 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information