UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
22/11/2017 19:05
Home Articoli L'ESPERTO RISPONDE E' legittima la possibilità di esautorare un responsabile unico del procedimento (dipendente part-time) con un altro dipendente assunto part-time?

E' legittima la possibilità di esautorare un responsabile unico del procedimento (dipendente part-time) con un altro dipendente assunto part-time?

QUESITO:

Sono dipendente del Comune di... , assunto come ingegnere, da oltre quattro anni con contratto a tempo indeterminato, con orario a tempo parziale stabilito in 26 ore settimanali categoria D.

Dalla data di assunzione sino al 30 settembre 2011, ho svolto funzioni di Responsabile dell’ufficio tecnico settore lavori pubblici e di Responsabile del Procedimento su tutti i lavori. Dal 1 ottobre 2011 sono stato rimosso da Responsabile dell’Ufficio Tecnico e sostituito dall’Assessore ai Lavori Pubblici.

Successivamente con Deliberazione di Giunta Comunale n° …., mi veniva revocata la nomina di R.U.P. per tre lavori, e veniva nominato RUP l’Assessore nonché Responsabile. A seguito di ricorso, con Deliberazione della Giunta Comunale n° …, veniva annullata in autotutela la Deliberazione n° … e venivo rinominato RUP sui tre lavori, in quanto l’Assessore nonché Responsabile dell’ufficio tecnico “settore LL/PP” non poteva svolgere tale ruolo, per cui ho svolto mansioni di RUP sino a qualche settimana fa (dove alcuni lavori sono in fase di ultimazione, altri in fase di aggiudicazione).

Nel mese di aprile, l’Amministrazione Comunale con Deliberazione di Giunta Comunale n° ……, giustificandosi col fatto che con decorrenza 1 giugno 2013, il geom. Responsabile dell’area urbanistica veniva collocato in pensione, ha approvato l’utilizzo presso il comune di …… ai sensi dell’art. 1 comma 557 della L. n° 311/2004, per 12 ore settimanali presso l’ufficio tecnico settore lavori pubblici, di un dipendente di un altro comune (assunto a tempo pieno), pure ingegnere, che a sua volta era già presso un altro comune, per cui attualmente svolge attività in tre comuni.

In data 20/05/2013, mi viene trasmessa la Deliberazione di Giunta Comunale n°……..del ……., con la quale si delibera il mio trasferimento (ma non come Responsabile) presso l’ufficio urbanistica al posto del geom. in pensione, e la sostituzione quale Responsabile del Procedimento di tutti i lavori pubblici in corso e da avviare, con il nuovo arrivato, e come se non bastasse, corre voce che a breve potrebbe essere nominato Responsabile dell’intera area tecnica (urbanistica e lavori pubblici).

Mi chiedo è legale tutto ciò? “Mi sembra un privilegio per questo nuovo assunto”.

1) Può essere utilizzato un esterno per 12 ore settimanali, visto che io sono assunto a soli 26 ore settimanali e non a tempo pieno?
2) L’amministrazione può sostituirmi senza nessuna giusta causa su tutti i lavori pubblici in corso e da avviare?
3) Inoltre l’Amministrazione pretende che io mi debba occupare non solo dell’ufficio urbanistica (per come faceva il geom. in pensione), ma anche di quelle attività che svolgevo quando ero ai lavori pubblici cioè (manutenzione, scuole, servizi, ecc.), senza aumento delle ore di lavoro, restando a 26 ore settimanali.

 

RISPOSTA:

Per visualizzare il contenuto richiesto bisogna essere utenti registrati ed in regola con il tesseramento annuale.



Effettua il login

Registrati

 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information