UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
25/11/2017 10:46
Home Articoli PUBBLICO IMPIEGO Gestione ex Inpdap: al via la telematizzazione per le pensioni

Gestione ex Inpdap: al via la telematizzazione per le pensioni

Mentre prosegue il processo di telematizzazione per le domande di prestazioni e servizi erogati dall'Inps ai cittadini, analogo processo è stato avviato per quanto riguarda la gestione ex Inpdap, ente soppresso e fatto confluire nell'Inps con decorrenza 1° gennaio 2012. A tal fine l'Istituto ha reso note le modalità di presentazione e consultazione in via esclusivamente telematica delle istanze per prestazioni pensionistiche previdenziali e posizione assicurativa, precisandone anche le decorrenze, che sono le seguenti:

a) 12 gennaio 2013, per le domande di: pensione diretta di anzianità, anticipata, vecchiaia e inabilità; ricongiunzioni ex art. 2 della legge n. 29/1979 e dell'art. 1 della legge n. 45/1990; richieste di variazione della posizione assicurativa;

b) 1° febbraio 2013, per le domande di: pensione di privilegio; pensione diretta ordinaria in regime internazionale; pensione a carico dello stato estero; riscatto periodi ai fini del trattamento di fine servizio (Tfs) e trattamento di fine rapporto (Tfr) per gli iscritti alla gestione ex Inadel (dipendenti degli Enti locali e del Servizio sanitario nazionale);

c) 4 marzo 2013 per le domande di: ricongiunzione ai sensi dell'art. 6 della legge n. 29/1979; della legge n. 523/1954 e degli artt. 113 e 115 del Dpr n. 1092/1973; costituzione della posizione assicurativa ai sensi della legge n. 322/1958; liquidazione dell'indennità una tantum ai sensi dell'art. 42 del Dpr n. 1092/1973; variazione individuale per l'Assegno al nucleo familiare.

Fino al giorno precedente ciascuna delle date sopra riportate, per ogni tipologia di domanda, sarà ancora possibile avvalersi dei canali tradizionali.
Novità - Il passaggio al canale telematico comporta che sarà possibile utilizzare, in alternativa, il portale www.inps.it, il contact center integrato (che risponde al numero 803164), ovvero gli intermediari abilitati, mentre la presentazione non conforme comporterà l'improcedibilità della domanda. Per avvalersi dell'invio tramite la modalità on line, l'interessato deve essere in possesso del Pin di autenticazione, la cui attivazione è anch'essa possibile tramite il sito internet dell'Istituto.

Per quanto riguarda il servizio web, la circolare precisa che la procedura consente, prima del definitivo invio della domanda, di salvare la bozza e di procedere al completamento entro 30 giorni dalla data di inizio della compilazione. Il documento analizza poi le modalità di compilazione delle varie domande di prestazioni, indicando quali campi debbano essere compilati (per esempio quelli relativi ai propri recapiti e conti correnti, ove necessari) e le relative modalità. Quanto alla presentazione delle domande tramite call center occorre il possesso del Pin dispositivo.

 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information