UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
22/11/2017 19:25
Home Articoli EDILIZIA E URBANISTICA Rapporto Oppal: in caduta i permessi edilizi

Rapporto Oppal: in caduta i permessi edilizi

Dal Rapporto “L'efficienza dei processi concessori” dell'Oppal (Osservatorio permanente pubblica amministrazione locale) del Politecnico di Milano risulta che è fortemente diminuito il numero medio dei permessi a costruire rilasciati dai grandi Comuni. Se i permessi erano 1.821 nel 2008, sono poi scesi a soli 263 nel 2011, con un crollo dell'85%. Sono poi aumentati anche i tempi necessari per ottenere tali permessi: da 80 giorni del 2010 a 100 giorni nel 2011. L'indagine dell'Oppal è stata condotta su 38 capoluoghi di provincia.

I dati sono anche peggiori di quelli registrati dall'Ance in tutta Italia. In base ai dati Istat, l'Ance ha stimato che i permessi a costruire, che nel 2008 erano 215.046, sono caduti a picco ai 121.000 registrati nel 2011. Il crollo, secondo l'Ance è stato quindi del 45%, mentre l'OppaL lo ha rilevato all'85% nei Comuni medio-grandi. Il che significa che nelle città medio-grandi le cose vanno peggio che nei piccoli centri. L'Oppal segnala, però, che nel 2011 sono aumentate del 10% le Super Dia, ossia le procedure di autocertificazione alternative al permesso, strumento che è più frequente trovare appunto nei centri medio-grandi.

Naturalmente, c'è il solito divario tra il Nord e il resto dell'Italia. Se città settentrionali come Asti o Pavia, non hanno allungato i tempi per concedere i permessi, man mano che si scende lungo lo stivale la situazione peggiora. L'Oppal registra anche un generale sforzo dei Comuni per contenere gli oneri di urbanizzazione. Per quella “primaria” (reti idriche, strade, ecc.) al Nord gli oneri sono scesi dai 40,26 euro/mq del 2008 ai 37,09 del 2012; al Centro dai 15,41 euro/mq ai 10,03; al Sud da 18,90 a 12,64.

Per l'urbanizzazione “secondaria” (scuole, parchi, edifici pubblici) si è scesi al Nord da 31,96 euro/mq a 28,41; al Centro da 17,46 a 15,46; al Sud, invece – unico dato positivo -, da 8,15 euro/mq a 15,46.

 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information