UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
22/11/2017 19:21
Home Articoli LAVORI PUBBLICI Comunicazioni relative ai Certificati di esecuzione dei lavori pubblici - evoluzione della procedura informatica di rilascio ai sensi del DPR 207/10

Comunicazioni relative ai Certificati di esecuzione dei lavori pubblici - evoluzione della procedura informatica di rilascio ai sensi del DPR 207/10

Comunicato Presidente Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici 8/6/2011

Maggioli Editore

PREMESSO

  • che i Certificati di esecuzione dei lavori (di seguito, per brevità, denominati CEL) sono attualmente rilasciati dalle stazioni appaltanti su istanza delle imprese esecutrici di lavori pubblici ai sensi dell’art. 22, commi 7 e 8, del D.P.R. 34/2000 secondo lo schema di cui all’allegato D dello stesso decreto e trasmessi telematicamente secondo le disposizioni dei Comunicati del Presidente dell’Autorità in data 06/07/2006 (“Comunicazioni relative ai Certificati di esecuzione dei lavori”), in data 18/10/2006 (“Comunicazioni relative alle modalità di trasmissione dei certificati di esecuzione dei lavori”), in data 13/05/2009 (“Indicazioni operative circa la compilazione della scheda informatica per il rilascio del Certificato di Esecuzione dei Lavori (CEL)”) ed in data 02/02/2011 (“Comunicazioni relative ai Certificati di esecuzione dei lavori”);
  • che il decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 recante “Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture” all’art. 40, comma 3 lettera b), prevede espressamente che «gli organismi di attestazione acquisiscono detti certificati unicamente dall’Osservatorio, cui sono trasmessi, in copia, dalle stazioni appaltanti» e ciò al fine di accertare il possesso delle capacità tecniche all’esecuzione dei lavori in fase di qualificazione delle imprese;
  • che il decreto del Presidente della Repubblica 5 ottobre 2010, n. 207, “Regolamento di esecuzione ed attuazione del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163”, all’art. 8, comma 3 lettera b) prevede che nella subsezione del casellario relativa alle imprese qualificate SOA esecutrici di lavori pubblici siano inseriti, tra gli altri, i dati dei CEL dei lavori di cui all’articolo 40, comma 3, lettera b), del codice;
  • che il medesimo Regolamento abroga e sostituisce il modello di cui all’allegato D del DPR 34/2000, introducendo, per l’emissione dei CEL i modelli di cui agli allegati B e B1 del DPR 207/10;

RITENUTO

  • di dover rendere il sistema per il rilascio e la gestione dei CEL rispondente alle previsioni del decreto del Presidente della Repubblica 5 ottobre 2010, n. 207 in premessa;
  • di dover allineare il sistema al nuovo Regolamento, evolvendo la procedura informatica in modo da poter gestire le informazioni aggiuntive richieste dai suddetti modelli di cui agli allegati B e B1 del DPR 207/10;

COMUNICA

1. a decorrere dalla data dell’8 giugno 2011, i CEL saranno emessi secondo i modelli di cui agli allegati B e B1 del DPR 5 ottobre 2010, n. 207;

2. la procedura informatica di rilascio dei CEL sarà modificata come di seguito descritto:

a. per i CEL emessi entro il 7 giugno 2011 il sistema produrrà la stampa conforme all’allegato D del DPR 34/2000;

b. a partire dall’8 giugno 2011 i nuovi CEL potranno essere emessi secondo il modello di cui all’allegato B1 del DPR 207/10 se contenenti la categoria OS35 prevista dall’allegato A al D.P.R. n. 207/2010 o una o più delle categorie OG 10, OG 11, OS 7, OS 8, OS 12, OS 18, OS 20, OS 21, OS 2 di cui all’allegato A del decreto del Presidente della Repubblica 25 gennaio 2000, n. 34; in tutti gli altri casi, i nuovi CEL potranno essere emessi secondo il modello di cui all’allegato B del DPR 207/10;

c. tutti i CEL rilasciati prima dell’8 giugno 2011 secondo il modello di cui all’allegato D del DPR 34/2000 se contenenti lavorazioni attribuibili alla categoria OS35 di cui all’allegato A del D.P.R. n. 207/2010 o una o più delle categorie OG 10, OG 11, OS 7, OS 8, OS 12, OS 18, OS 20, OS 21, OS 2 di cui all’allegato A del D.P.R. n. 34/2000 potranno essere riemessi secondo il modello di cui all’allegato B1 del DPR 207/10;

3. sarà possibile per l’utente scegliere se creare un CEL secondo il modello di cui all’allegato B o B1 del DPR 207/10, consentendo altresì la possibilità, durante tutta la fase di lavorazione fino all’emissione di un nuovo CEL, di modificare la tipologia di allegato;

4. a conclusione del periodo transitorio, l’utente dovrà utilizzare esclusivamente l’allegato B per emettere i CEL relativi agli appalti banditi secondo le disposizioni del D.P.R. n. 207/2010 e con riferimento alle categorie di cui all’allegato A dello stesso D.P.R. n. 207/2010;

5. le modalità di utilizzo del nuovo sistema saranno dettagliate nel manuale utente pubblicato nella pagina di accesso all’applicazione del portale Internet dell’Autorità.



 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information