UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
24/11/2017 04:55
Home Articoli LAVORO Compenso per lavoro durante festività  - Diritto

Compenso per lavoro durante festività  - Diritto

Ordinanza Corte di Cassazione Civile Sezione lavoro 16/11/2010 n. 23126

Maggioli Editore

In tema di pubblico impiego privatizzato, il diritto al compenso aggiuntivo per le festività civili coincidenti con la domenica, attribuito dalla legge 27 maggio 1949, n. 260, art. 5, comma 3, come modificato dalla legge 31 marzo 1954, n. 90, art. 1, è stato escluso dalla legge 23 dicembre 2005, n. 266, art. 3, comma 224, che, con norma di interpretazione autentica, ha espressamente compreso la citata disposizione tra quelle riconosciute inapplicabili dal d.lgs. 30 marzo 2001, n. 165, art. 69, comma 1, secondo periodo, a seguito della seconda tornata di contratti collettivi in materia di lavoro con la P.A. Ne consegue che per le giornate del venticinque aprile 1999, due giugno 2002 e venticinque aprile 2004, tutte ricadenti di domenica, non sussiste il diritto dei dipendenti all`attribuzione, oltre alla normale retribuzione, di un`ulteriore aliquota giornaliera".

(Omissis)

Svolgimento del processo - Motivi della decisione

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del 30/06/2010 dal Consigliere Relatore Dott. FILIPPO CURCURUTO. E` presente il Procuratore Generale in persona del Dott. IGNAZIO PATRONE.
che:
Con il ricorso in epigrafe al quale gli intimati resistono con controricorso, il Ministero della Difesa chiede per un unico motivo contenente denunzia di violazione della L. n. 260 del 1949, art. 5, comma 3 in combinato disposto con il D.Lgs. n. 165 del 2001, art. 69, comma 1, secondo periodo, e della L. n. 266 del 2005, art. 1, comma 224, la cassazione della sentenza della Corte d`Appello di Roma che ha riconosciuto agli attuali controricorrenti, dipendenti del Ministero della Difesa, il compenso previsto dalla L. n. 260 del 1949, art. 5 sopra cit., per la festività del 25 aprile 1999, cadente nella giornata di domenica.
Questa Corte con sentenza n. 14048/2009, in conformità ad un indirizzo giurisprudenziale già affermato con la sentenza 4667/2008, ha statuito che: "In tema di pubblico impiego privatizzato, il diritto al compenso aggiuntivo per le festività civili coincidenti con la domenica, attribuito dalla L. 27 maggio 1949, n. 260, art. 5, comma 3, come modificato dalla L. 31 marzo 1954, n. 90, art. 1, è stato escluso dalla L. 23 dicembre 2005, n. 266, art. 3, comma 224, che, con norma di interpretazione autentica (resa palese dalla specifica salvaguardia delle situazioni coperte da giudicato formatosi anteriormente alla sua entrata in vigore), ha espressamente compreso la citata disposizione tra quelle riconosciute inapplicabili dal D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165, art. 69, comma 1, secondo periodo, a seguito della seconda tornata di contratti collettivi in materia di lavoro con la P.A. Ne consegue che per le giornate del venticinque aprile 1999, due giugno 2002 e venticinque aprile 2004, tutte ricadenti di domenica, non sussiste il diritto dei dipendenti all`attribuzione, oltre alla normale retribuzione, di un`ulteriore aliquota giornaliera". Poichè non vi sono ragioni per discostarsi da tale orientamento, il ricorso deve essere accolto e, non risultano necessari ulteriori accertamenti di fatto, la causa può esser decisa nel merito con il rigetto della domanda.
I controricorrenti vanno condannati alle spese del giudizio di legittimità, mentre appare opportuno compensare le spese del giudizio di merito.

P.Q.M.

Accoglie il ricorso; cassa la sentenza impugnata e decidendo nel merito rigetta la domanda; compensa le spese del giudizio di merito;
condanna i controricorrenti alle spese del giudizio di legittimità, liquidate in Euro 30 per esborsi e Euro 2000 per onorari, oltre agli accessori di legge.

 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information