UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
24/11/2017 12:24
Home Articoli L'ESPERTO RISPONDE lavori relativi all'informatica - incentivi - quesito

lavori relativi all'informatica - incentivi - quesito

Buongiorno sono l'Ing. Cassano di un ente vorrei sapere ma per quanto riguarda i lavori inerenti all'informatica mi spiego la creazione di un sito web la creazione di una internet aziendale la realizzazione di progettazione di fibra in un'area portuale la creazione di un sistema informatico all'interno di una sala crisi la creazione e progettazione di sw ad oggi utilizzati dall'ente non vengono contemplati in queste incentivazioni?

Mi dicono di no ma sembra tutto assurdo questo.

Attendo un suo riscontro.

Ing. Maria Cassano

RISPOSTA

Sulla base delle varie direttive europee fatte proprie dal codice appalti, la attività della amministrazione (o di organismo di diritto pubblico) tesa alla esternalizzazione di attività (o segmenti di essa) deve essere effettuata permettendo la maggior economicità possibile e la più ampia partecipazione.

Da questo punto di vista, quindi, non è possibile una effettuazione di lavori tramite incentivi a pioggia o senza alcuna giustificazione, a meno che non si rientri in particolari ipotesi di legge.

Purtuttavia l’ordinamento prevede la possibilità di conseguimento di risparmi di spesa mercé l’uso di strumenti previsti dal codice appalti.

Innanzitutto è possibile istituire centrali di committenza ovvero amministrazione aggiudicatrice che:

- acquista forniture o servizi destinati ad amministrazioni aggiudicatrici o altri enti aggiudicatori, o

- aggiudica appalti pubblici o conclude accordi quadro di lavori, forniture o servizi destinati ad amministrazioni aggiudicatrici o altri enti aggiudicatori.

In sostanza con questo istituto è possibile una azione consorziata di amministrazioni aggiudicatrici, analogamente a quanto il testo unico enti locali prevede per i comuni con la possibilità di istituzione di consorzi per l’esercizio in forma associata di attività.

Ancora, il codice appalti prevede il ricorso a sistemi dinamici di acquisizione (art. 60 del codice) secondo la quale le stazioni appaltanti possono ricorrere a sistemi dinamici di acquisizione. Tali sistemi sono utilizzati esclusivamente nel caso di forniture di beni e servizi tipizzati e standardizzati, di uso corrente, esclusi gli appalti di forniture o servizi da realizzare in base a specifiche tecniche del committente che, per la loro complessità, non possano essere valutate tramite il sistema dinamico di acquisizione.

Ancora, non è esclusa la possibilità di ricorre alle convenzioni CONSIP; essa è una società per azioni del Ministero dell'Economia e delle Finanze che opera secondo gli indirizzi strategici del Ministero delle Finanze, lavorando al servizio esclusivo delle pubbliche amministrazioni.

Il suo ambito di intervento è volto, da una parte, a fornire servizi di consulenza e di assistenza progettuale, organizzativa e tecnologica per l'innovazione del Ministero dell'Economia e delle Finanze e delle altre strutture della Pubblica Amministrazione; dall'altra, a gestire il Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information