UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
22/11/2017 19:17
Home Articoli SENTENZE emerge in maniera agevole l'ammissibilità dell'azione risarcitoria pro-posta

emerge in maniera agevole l'ammissibilità dell'azione risarcitoria pro-posta

emerge in maniera agevole l'ammissibilità dell'azione risarcitoria pro-posta, poiché il sistema delineato dal nuovo Codice del processo amministrativo ha eliminato gli o-stacoli su cui era stata fondata la pronuncia della Sezione, cassata dal giudice regolatore , ossia il preventivo annullamento dell'atto impugnato e l'impossibilità di proporre l'azione in via autonoma.

In realtà in ordine a quest'ultimo profilo il collegio osserva che con il ricorso originario erano state proposte sia l'azione di annullamento sia quella risarcitoria. Pertanto non si tratta propriamente di azione risarcitoria autonoma, anche se tale può essere considerata a seguito della pronuncia di i-nammissibilità dell'intero ricorso originario.

In altri termini l'inammissibilità della seconda azione è stata pronunciata più in applicazione del principio del necessario annullamento del provvedimento amministrativo che per mancanza dei pre-supposti propri dell'azione risarcitoria, ammissibile anche nel sistema precedente.

Il sistema delineato dal Codice del processo amministrativo non solo consente la proponibilità del-l'azione risarcitoria in via autonoma, sebbene subordinata al termine decadenziale di 120 giorni de-corrente dal giorno in cui il fatto si è verificato ovvero dalla conoscenza del provvedimento se il danno deriva direttamente da questo,ma consente altresì al ricorrente che non abbia più interesse al-l'annullamento del provvedimento impugnato di chiedere al giudice l'accertamento dell'illegittimità dell’atto se sussiste l'interesse a fini risarcitori .

In tale schema deve essere inquadrato l'atto di riassunzione, laddove la società riassumente ha chie-sto che la Sezione “accerti il diritto al risarcimento del danno vantato dalla deducente Coop Ricorrente, con conseguente con-danna della P.A.”.

A cura di Sonia LAzzini

Riportiamo qui di seguito la decisione numero 8550 del 6 dicembre 2010 pronunciata dal Consiglio di Stato

Allegati:
Scarica[Commento + Sentenza]
 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information