UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
20/11/2017 14:28
Home Articoli SENTENZE Il contratto sta per essere eseguito: il giudice non ne dispone inefficacia

Il contratto sta per essere eseguito: il giudice non ne dispone inefficacia

Il contratto sta per essere totalmente eseguito: il giudice quindi non ne dispone inefficacia

Il disposto annullamento impone di valutare la seconda domanda proposta dai ricorrenti, quella di invalidazione del contratto, che come detto in narrativa è stato effettivamente stipulato il 26 aprile 2010

In proposito, in quanto norme processuali, sono applicabili gli artt. 121 e ss. c.p.a., e in particolare gli artt. 121 e 122; va comunque ricordato, per completezza, che tali disposizioni sono riproduttive degli abrogati artt. 245 bis e 245 ter del d. lgs. 12 aprile 2006 n°163, introdotti dal d. lgs. 20 marzo 2010 n°53 in vigore dal 27 aprile 2010, e quindi già alla data in cui il ricorso è stato proposto.

va escluso che si versi in alcuna delle fattispecie di cui all’art. 121 c.p.a., ovvero in un caso in cui l’inefficacia del contratto va di regola dichiarata: non constano infatti, né sono state in alcun modo dedotte, violazioni della pubblicità del bando o del periodo di sospensione obbligatoria della stipula del contratto relativo
E’ quindi astrattamente applicabile l’art. 122 c.p.a., che consente, ma non impone, al giudice di dichiarare su domanda l’inefficacia del contratto in presenza di vizi della procedura di tipo diverso (“negli altri casi”), subordinando peraltro tale declaratoria ad una serie di presupposti

Fra tali presupposti, rileva nel caso presente quello previsto dall’art. 122, secondo cui per dichiarare l’inefficacia è necessario valutare anche lo “stato di esecuzione del contratto ”. Sul punto, consta la già citata risposta del Comune al decreto presidenziale 319/2010, secondo la quale “in data 29 maggio 2010 “ il RTI aggiudicatario “ha depositato al protocollo… del Comune di Cisano Bergamasco il progetto definitivo delle opere”. La domanda di inefficacia del contratto va quindi respinta, in quanto il contratto è in avanzata fase di esecuzione.

A cura di Sonia Lazzini
Riportiamo qui di seguito la sentenza numero 4554 del 4 novembre 2010 pronunciata dal Tar Lombardia, Brescia

Allegati:
Scarica[Commento + Sentenza]
 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information