UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
21/11/2017 15:02
Home Articoli L'ESPERTO RISPONDE Spetta compenso aggiuntivo al RUP?

Spetta compenso aggiuntivo al RUP?

Se la validazione di un progetto di importo superiore a 20 mln. di euro, è stata eseguita (nelle more dell'approvazione del regolamento, ai sensi dell'art. 253, comma 20) dalla struttura interna dell'Ente, spetta un compenso aggiuntivo al R.u.P. o tale attività rientra nell'incentivo di cui all'art. 92 5° comma del D.Lgs. 163/2006?

RISPOSTA
L’art. 253, comma 20, del codice appalti prevede, come esposto nel quesito, che fino alla approvazione del Regolamento di attuazione ed esecuzione del codice, la attività di cui all’art. 112, comma 5, del codice ovvero la verifica della progettazione prima dell'inizio dei lavori può essere effettuata dai tecnici della stazione appaltante, indipendentemente dall’essere il progetto superiore od inferiore ad € 20 miliardi, somma discrimine tra la necessità di validazione “esterna” e possibilità di validazione “interna”.
Tutto ciò premesso, la presenza del principio di omnicomprensività della retribuzione (del quale l’art. 92, comma 5, costituisce una delle principali eccezioni) porta a ritenere escluso un compenso ulteriore per la attività di validazione che non sia già ricompreso nell’incentivo ex art. 92.

 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information