UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
21/11/2017 11:16
Home Articoli L'ESPERTO RISPONDE finanziamento revocato, incentivi per il personale devono essere liquidati?

finanziamento revocato, incentivi per il personale devono essere liquidati?

Se un Ente pubblico decide di non finanziare più un opera pubblica per la quale era stato invece già approvato il progetto definitivo, gli incentivi per il personale interno, che ha svolto le funzioni di rup e progettista, devono essere comunque liquidati (naturalmente in proporzione al lavoro svolto) oppure non spettano perchè il finanziamento dell'opera è stato revocato?

RISPOSTA

La risposta non può che essere positiva per un molteplice ordine di ragioni.
Innanzitutto il dato letterale, dato che l’art. 92, comma 5, del dlgs nr. 163 subordina la concessione del corrispettivo previo accertamento positivo delle specifiche attività svolte dai predetti dipendenti; quel che è sufficiente, per ottenere la controprestazione, è, quindi, lo svolgimento della attività contemplata dall’art. 92 del dlgs nr. 163 del 2006.
In secondo luogo, lo svolgimento di attività di progettazione si è tramutato in un arricchimento per l’ente (che ha comunque la possibilità, in futuro, di usare il progetto allo stato non finanziato).
Infine, se la attività di progettazione fosse stata “appaltata” all’esterno, il professionista incaricato, indipendentemente dal finanziamento dell’opera avrebbe comunque avuto diritto al compenso, e quindi, si potrebbe creare una disparità di trattamento tra dipendente (che non sarebbe pagato) e soggetto convenzionato (che avrebbe comunque diritto al compenso).

 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information