UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
21/11/2017 05:42
Home Articoli AMBIENTE SISTRI: pubblicato il decreto con le nuove proroghe

SISTRI: pubblicato il decreto con le nuove proroghe

Comunicato ANCE 4/10/2010 n. 1539 Maggioli Editore

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 1 ottobre 2010, n.230 il decreto del ministero dell’Ambiente 28 settembre 2010 con il quale vengono disposte nuove proroghe in materia di SISTRI.

Si tratta di proroghe che si sono rese necessarie a causa del mancato completamento della procedura di consegna dei dispositivi elettronici e soprattutto della necessita’ di consentire alle imprese di familiarizzare con i nuovi adempimenti e  agli operatori di verificare la funzionalita’ del sistema SISTRI.

In particolare, il decreto, dopo aver ribadito l’operativita’ dal 1 ottobre 2010 del nuovo sistema di tracciabilita’ dei rifiuti,  
stabilisce:

- lo slittamento del termine per le operazioni di distribuzione dei dispositivi elettronici (chiavette USB e dispositivi Black Box) dal 12 settembre al 30 novembre 2010 (All. IA, punto 5, D.M. 17 dicembre 2009);

- il prolungamento fino al 31 dicembre 2010 della fase sperimentale, nel corso della quale insieme al SISTRI occorre continuare ad usare anche i ‘‘vecchi’’ registri di carico e scarico e i formulari, di cui agli articoli 190 e 193 del D.Lgs. 152/2006 (Codice dell’ambiente).

Ne deriva che i soggetti in possesso dei dispositivi elettronici, dal 1 ottobre 2010 ovvero dal momento del ricevimento dei dispositivi stessi, devono:

- utilizzare il nuovo sistema SISTRI

- continuare a tenere il registro di carico e scarico e i formulari di identificazione dei rifiuti fino al 31 dicembre 2010, al fine di assicurare la piena tracciabilita’ dei rifiuti stessi.

Il decreto chiarisce, inoltre, che durante la fase di sperimentazione (ossia fino al 31 dicembre 2010) le fattispecie sanzionabili restano esclusivamente quelle relative alla violazione degli adempimenti di cui agli artt. 190 e 193 del D.Lgs. 152/2006, vale a dire registro di carico e scarico  e formulario.

Cio’ in considerazione del fatto che l’impianto sanzionatorio relativo al SISTRI e’ stato inserito nell’ambito dello schema di Decreto Legislativo di recepimento della Direttiva europea 2008/98 sui rifiuti, che non ha ancora concluso il suo iter di formazione, in quanto e’ ancora all’esame delle commissioni ‘‘Ambiente’’ di Camera e Senato per l’elaborazione dei relativi pareri.

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information


Appaltiecontratti.it
 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information