UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
20/11/2017 22:17
Home Articoli UNITEL NEWS 24 Unitel News 24 - N° 26

Unitel News 24 - N° 26

Sommario

Pagina

 

news

Ambiente, antincendio, appalti, economia e finanza, edilizia e urbanistica, energia, fisco, lavoro e previdenza, mercato, Pubblica Amministrazione, rifiuti, sicurezza

4

 

rassegna di normativa

Leggi, decreti, circolari: sintesi e classificazione

27

 

Rassegna di giurisprudenza

Appalti, beni culturali, edilizia e urbanistica, inquinamento, pubblica amministrazione, Pubblico Impiego, rifiuti, sicurezza ed igiene del lavoro

35

APPROFONDIMENTI

 

Appalti

Consorzi: gare aperte anche in presenza dei soci

Cambia la procedura di partecipazione alle gare dei consorzi stabili (modifiche introdotte dall’art. 17 L. 69/2009 che interviene sulla disciplina di cui agli artt. 36 e 37 Dlgs 163)

A. Corrado, Guida al Diritto, Il Sole 24 Ore, 4 luglio 2009, n. 27

49

Appalti

Rinnovo e ripetizione di servizi analoghi sono istituti distinti

La qualificazione come perentorio del termine per l'esercizio della prelazione è una scelta legittima dell'ente appaltante. Lo ha chiarito il Consiglio di Stato con una sentenza che si riferisce alla vecchia disciplina del Pf. Alcune indicazioni sono però ancora valide.

Roberto Mangani, Edilizia e Territorio, Il Sole 24 Ore, 13 luglio 2009, n. 27

50

Contabilità e bilancio

Revisione contabile - Revisori degli enti locali: crescono le responsabilità

Con deliberazione, n. 6/2009 la Corte dei Conti ha approvato i nuovi formulari che l'organo di revisione di Comuni e Province deve inviare alla magistratura contabile regionale per i controlli della sana gestione finanziaria dei bilanci di previsione 2009

Patrizia Ruffini, Guida alla Contabilità & Bilancio, Il Sole 24 Ore, 14 luglio 2009, n. 13

54

Rendimento energetico in edilizia

Al via i parametri nazionali sul rendimento degli edifici

Con l’arrivo del Dpr 59 sul rendimento dei fabbricati aumentano i compiti del progettista. Occorre calcolare anche il fabbisogno estivo. Impiantisti più qualificati

D. Verdesca, A. Carra, Il Sole 24 Ore, Ambiente & Sicurezza, 21 luglio 2009, n. 14

61

Pubblica Amministrazione

Amministrazione obbligata a pagare se rompe la trattativa avviata con il privato

Il comune, infrante le speranze di realizzare il progetto, in presenza del non superabile diniego della Soprintendenza, non ha potuto che fare marcia indietro e rinunciare alla convenzione

Gianmario Palliggiano, Guida al diritto, Il Sole 24 Ore, 18 luglio 2009, n. 29

69

Pubblico Impiego

Visibili sui siti Internet retribuzioni e tassi di assenza

In tema di pubblico impiego il collegato alla manovra detta due norme che, pur inserendosi sul medesimo filone efficientista, impattano su due diversi ambiti di disciplina: per un verso viene dettata una norma autonoma di trasparenza delle retribuzioni e degli incarichi pubblici; per un altro verso viene modificata la disciplina base di cui al testo unico del pubblico impiego al fine di estendere l’esternalizzazione del maggior numero possibile di attività.

Davide Ponte, Guida al diritto, Il Sole 24 Ore, 4 luglio 2009, n. 27

72

Sicurezza ed igiene del lavoro

Sull'attività di vigilanza alcuni nuovi orientamenti per trasparenza e uniformità

Continua senza soste l'azione del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali, finalizzata a regolamentare l'attività ispettiva in materia di lavoro e di sicurezza del personale delle Direzioni provinciali del lavoro. Infatti, a distanza di poco più di un mese il Ministero è intervenuto con due circolari, rispettivamente 27 aprile 2009, prot. n. 6052, "Progetto di trasparenza ed uniformità dell'azione ispettiva", e 12 giugno 2009, prot. n. 8716, "Linee guida in ordine alla procedimentalizzazione dell'attività ispettiva", che rafforzano il modello ispettivo inaugurato con la direttiva del Ministro ai Servizi ispettivi e attività di vigilanza 18 settembre 2008 (cosiddetta "direttiva Sacconi") basato su tre valori fondamentali, quali la correttezza, la trasparenza e l'uniformità dell'azione sull'intero territorio nazionale. L'obiettivo di fondo dei provvedimenti è proprio quello di garantire sul piano operativo il rispetto di questi principi a tutela sia delle imprese sia dei lavoratori, secondo una logica "di servizio e non di mero esercizio di un potere". In altri termini, il Ministero ha puntato tutto su una nuova dimensione della leva ispettiva, omogenea nel suo insieme e secondo un approccio non più di tipo conflittuale ma collaborativo, che coinvolge attivamente sia gli organismi sindacali che gli ordini professionali. Si tratta, in effetti, di "prove di dialogo" che potrebbero condurre, in futuro, a una riforma radicale della macchina ispettiva in cui, nel rispetto del ruolo assegnato a ciascuno, servizi di vigilanza e parti sociali insieme potrebbero favorire la diffusione dei processi di legalità

Mario Gallo, Ambiente & Sicurezza, Il Sole 24 Ore, 21 luglio 2009, n. 14

75

Trasparenza amministrativa

Previsto un avvio dei lavori contestuale alla Dia

Nel caso di impianti produttivi di beni e di servizi e di prestazioni che ricadono nell’ambito applicativo della direttiva n. 2006/123, l’opera può essere iniziata subito, senza far passare i trenta giorni

Stefano Toschei, Guida al diritto, Il Sole 24 Ore, 4 luglio 2009, n. 27

81

 

L’ESPERTO RISPONDE

In questa edizione gli esperti de Il Sole 24 ORE rispondono a quesiti in materia di appalti, DURC, edilizia e urbanistica, fisco, professionisti, Pubblica Amministrazione

84

Allegati:
Scarica[Newsletter integrale]
 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information