UNITEL

Dimensione Testo
  • Aumenta
  • Dimensione originale
  • Diminuisci
    
23/11/2017 14:04
Home Articoli AMBIENTE Istituito l`Osservatorio nazionale per la qualità del paesaggio

Istituito l`Osservatorio nazionale per la qualità del paesaggio

Comunicato Stampa Ministero per i beni e le attività culturali 28/5/2009 - Maggioli Editore Il Sottosegretario per i Beni e le Attività culturali, on. le Francesco Giro su delega del Ministro Sandro Bondi e alla presenza del Direttore Generale della per la qualità e la tutela del paesaggio, l’architettura e l’arte contemporanea arch. Francesco Prosperetti ha istituito l’osservatorio nazionale per la qualità del paesaggio previsto dal codice dei Beni Culturali.
L’Osservatorio promuoverà studi e analisi per la formulazione di proposte idonee alla definizione delle politiche di tutela e valorizzazione del paesaggio italiano. Tra le sue funzioni avrà anche quella di proporre le linee guida per la redazione dei progetti di qualità architettonica incidenti sui beni paesaggistici e le modalità di identificazione dei paesaggi a rischio. Ancora tra i compiti assegnati all’Osservatorio vi saranno quelli di proporre l’adozione di parametri e obiettivi di qualità paesaggistica e gli orientamenti per le politiche di restauro, ripristino e riqualificazione paesaggistica di beni e aree degradate.
Infine elaborerà ogni due anni un rapporto sullo stato delle politiche per il paesaggio. Oltre al Ministro e al Direttore Generale fanno parte dell’Osservatorio un direttore regionale del Ministero, i dirigenti del servizio II e III della direzione della Parc, tre rappresentanti degli enti territoriali designati dalla Conferenza unificata, tre rappresentanti delle associazioni di protezione ambientale individuate dal Ministro, più un esponente del Consiglio Nazionale degli Architetti e quattro esperti in materia di paesaggio di elevata professionalità, sempre individuati dal Ministro.
“Non posso nascondere la soddisfazione del Ministro Bondi e mia personale – commenta Giro - per l’istituzione di un osservatorio che contribuirà a rafforzare il potere di tutela dello Stato in collaborazione con gli enti territoriali .
La nascita dell’Osservatorio cade il giorno dopo l’approvazione del nuovo regolamento del Ministero da parte delle Commissioni parlamentari, dove la difesa del paesaggio è uno degli obbiettivi irrinunciabili, contrariamente a quanto è stato dichiarato dall’opposizione che avrà tempo e modo ancora una volta, di ricredersi e cambiare idea”.

Roma, 28/05/2009

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information


Appaltiecontratti.it
 

Partners

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

Banner

In questo sito web utilizziamo cookie e tecnologie simili per migliorare i nostri servizi. Informazioni

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information